come bloccare una riga excel

come bloccare una riga excel

Stai lavorando a un foglio di Excel e ti piacerebbe “fissare” la prima riga del documento, quella che contiene i titoli della tabella, allo schermo in modo da averla sempre in primo piano? Nessun problema, è facilissimo.

Microsoft Excel include una comodissima funzione denominata “Blocca riquadri” che, se utilizzata a dovere, permette di fare quello che stai cercando di fare tu:
fissare allo schermo righe o colonne del foglio di calcolo in modo da scorrere il resto del documento senza perderle mai di vista. Se vuoi saperne di più, ecco come bloccare una riga Excel passo dopo passo.

Nella guida utilizzerò Microsoft Office 2016 (che è disponibile sia per Windows che per macOS) ma le indicazioni che trovi di seguito valgono anche per le versioni più datate di Excel.
Inoltre nella parte finale del tutorial vedremo anche come bloccare le righe dei fogli Excel usando smartphone e tablet.
Insomma non preoccuparti, indipendentemente dal dispositivo e dalla versione di Office che utilizzi riuscirai sicuramente a raggiungere il tuo scopo.
Ti auguro una buona lettura e un buon divertimento!

Bloccare la prima riga di un foglio Excel

Se hai bisogno di bloccare la prima riga del tuo foglio di calcolo in modo da visualizzare le intestazioni di una tabella, tutto quello che devi fare è recarti nella scheda Visualizza della barra degli strumenti di Excel, cliccare sul pulsante Blocca riquadri che si trova sulla destra e selezionare la voce Blocca riga superiore dal menu che si apre.
In questo modo, anche scorrendo il documento verso il basso il contenuto della prima riga verrà visualizzato in maniera fissa in cima allo schermo permettendoti di vedere le intestazioni della tabella.

IMMAGINE QUI 1

Non vuoi bloccare la prima riga, bensì la prima colonna di un foglio Excel?
Nessun problema, nel software di Microsoft è disponibile anche questa funzione.
Tutto quello che devi fare è selezionare la scheda Visualizza, cliccare sul pulsante Blocca riquadri (in alto a destra) e selezionare la voce Blocca prima colonna dal menu che compare.
In questo modo, pur scorrendo il foglio di lavoro orizzontalmente la prima colonna di valori rimarrà bloccata e sempre visibile in primo piano.

Bloccare più righe di un foglio Excel

Excel permette anche di bloccare un insieme di righe sequenziali (cioè che vengono una dopo l’altra), basta selezionare la riga immediatamente successiva a quelle che si intendono “fissare” e attivare l’opzione Blocca riquadri dal menu del programma.

Facciamo un esempio pratico:
se vuoi bloccare l’intervallo di righe che va da 1 a 5, devi selezionare la riga numero 6 (cliccando sul numero 6 al lato del foglio di Excel), dopodiché devi recarti nella scheda Visualizza di Excel, devi cliccare sul bottone Blocca riquadri e devi selezionare la voce Blocca riquadri dal menu che compare.
Facile, vero?

IMMAGINE QUI 2

Bloccare righe e colonne

Sfruttando la medesima funzione puoi bloccare anche righe e colonne contemporaneamente.
Basta selezionare la cella collocata immediatamente sotto e immediatamente alla destra dell’intervallo di righe e colonne da “fissare”.
Facciamo un altro esempio.

Se hai una tabella con in cima (riga 1) i titoli delle varie colonne e nella prima colonna (A) i nominativi dei clienti, potrebbe tornarti utile bloccare entrambe e mantenerle sempre visibili.
Per ottenere questo risultato, devi selezionare la cella B2 (che si trova immediatamente alla destra della colonna da bloccare e immediatamente sotto la riga da bloccare), dopodiché devi recarti nella scheda Visualizza, cliccare sul bottone Blocca riquadri e selezionare la voce Blocca riquadri dal menu che compare.

IMMAGINE QUI 3

Quando hai ultimato il tuo lavoro sul foglio di calcolo, per sbloccare le righe e le colonne impostate per la visualizzazione “fissa”, torna sulla scheda Visualizza di Excel, clicca sul pulsante Blocca riquadri e seleziona la voce Sblocca riquadri dal menu che compare.

Bloccare una riga in Excel 2003 e precedenti

Utilizzi una vecchia versione di Office (es.
Office 2003) e non riesci a capire come bloccare una riga Excel?
Non ti preoccupare, questa funzione è inclusa anche nelle edizioni meno recenti della suite Microsoft.

Per trovarla devi recarti nel menu Finestra di Excel e cliccare sulla voce Blocca riquadri contenuta in esso.
La procedura da seguire per scegliere le righe e le colonne da bloccare è la stessa che abbiamo visto per la funzione Blocca riquadri di Office 2007–2013.

IMMAGINE QUI 4

Bloccare una riga Excel per smartphone e tablet

Come sicuramente ben saprai, Excel è disponibile anche sotto forma di app gratuita per Android, iPhone/iPad e Windows Phone, e anche in questa sua incarnazione mobile consente di bloccare le righe e le colonne dei fogli di calcolo.
Vediamo subito come.

Se utilizzi Excel su smartphone puoi bloccare una riga o una colonna semplicemente selezionando quest’ultima e premendo sull’icona della matita che si trova in alto a destra.
Successivamente devi espandere il menu a tendina che compare in basso a sinistra, selezionare la voce Visualizza da quest’ultimo e scegliere una delle opzioni per il “fissaggio” delle celle che si trovano in fondo al menu che si apre:
Blocca riquadri e poi su una delle opzioni disponibili nel menu che compare: Blocca riquadri per bloccare la riga selezionata, Blocca riga superiore per bloccare solo la prima riga del foglio o Blocca prima colonna per bloccare la prima colonna del foglio.

IMMAGINE QUI 5

Se invece utilizzi Excel su un tablet, come ad esempio un iPad, puoi bloccare una riga o una colonna di Excel selezionando quest’ultima, recandoti nella scheda Visualizza dell’applicazione e premendo prima sul pulsante Blocca riquadri e poi su una delle opzioni disponibili nel menu che compare: Blocca riquadri per bloccare la riga selezionata, Blocca riga superiore per bloccare la prima riga del foglio di calcolo o Blocca prima colonna per bloccare la prima colonna del foglio di calcolo.

IMMAGINE QUI 6

Quando hai finito di lavorare, puoi sbloccare le righe e le colonne del foglio di calcolo premendo sul pulsante Blocca riquadri di Excel e rimuovendo il segno di spunta dall’opzione attivata in precedenza.
La procedura vale sia per smartphone che per tablet.

Con questo direi che è tutto.
Ora sai come bloccare righe e colonne all’interno dei fogli di Excel su tutte le piattaforme software e tutti i dispositivi.
Visto che non era poi così difficile?!

come barrare una casella excel

come barrare una casella excel

Vorresti barrare le celle di un documento di Excel, in modo da segnare il loro contenuto come cancellato/archiviato, ma non sai come fare?
Non ti preoccupare.
Anche se un po’ nascosta agli occhi degli utenti, soprattutto quelli meno esperti come te, questa funzione c’è ed è semplicissima da usare.
Devi solo imparare le combinazioni di tasti giuste e scoprire i menu in cui andare a guardare quando hai bisogno di applicare l’effetto barrato al testo.

Insomma:
segui le indicazioni che sto per darti e ti assicuro che imparerai, in men che non si, dica come barrare una casella Excel sfruttando l’apposita feature del celebre software Microsoft, sia su Windows che su macOS.
Scommetto che rimarrai piacevolmente sorpreso da quanto è facile!

Solo una piccola precisazione prima di cominciare:
io per il tutorial utilizzerò Office 2016 che, nel momento in cui scrivo, è la versione più recente della suite Microsoft.
Tuttavia, le indicazioni riportate nell’articolo dovrebbero risultare valide un po’ per tutte le edizioni di Excel, sia quelle dotate di interfaccia a schede, Ribbon (Office 2007 e successivi), sia quelle più datate con barre degli strumenti classiche (ad esempio Office 2003).
Inoltre, ti spiegherò come agire da Excel Online, la versione Web del programma, e dalle app di Excel per smartphone e tablet.
Direi che, a questo punto, non mi resta altro che augurarti buona lettura e, soprattutto, buon lavoro!

Indice

  • Barrare una casella in Excel per PC e Mac
    • Barrare una casella in Excel Online
  • Barrare una casella in Excel su smartphone e tablet

Barrare una casella in Excel per PC e Mac

Tutto quello che devi fare per scoprire come barrare una casella Excel su Windows o macOS è aprire il documento sul quale intendi lavorare.
A questo punto, seleziona la casella del foglio di calcolo da barrare e, se utilizzi un PC Windows, premi la combinazione di tasti Ctrl+B:
il contenuto della cella verrà barrato in maniera istantanea.

IMMAGINE QUI 1

Se utilizzi un Mac o non trovi particolarmente agevole l’utilizzo delle scorciatoie da tastiera, puoi ottenere lo stesso risultato facendo clic destro sulla cella da barrare e selezionando la voce Formato celle dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, seleziona quindi la scheda Carattere, metti il segno di spunta accanto alla voce Barrato e clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.
Facile, vero?

IMMAGINE QUI 2

È bene sottolineare che entrambe le tecniche (la combinazione di tasti da tastiera e la modifica del formato celle) possono essere sfruttate anche per barrare più caselle contemporaneamente.

Tutto quello che devi fare è selezionare tutte le celle da barrare e poi premere Ctrl+B o accedere al menu Formato celle, come ti ho spiegato in precedenza.
Per selezionare più celle in contemporanea, puoi usare il mouse o la tastiera:
nel primo caso, devi fare clic sulla prima cella da selezionare e poi, se vuoi barrare delle celle adiacenti, trascinare il puntatore nella direzione delle celle da selezionare mentre tieni premuto il tasto sinistro del mouse.
In alternativa, se le celle da barrare sono collocate in punti distanti del foglio di calcolo, puoi selezionarle una ad una tramite la combinazione Ctrl+clic (o cmd+clic su Mac) e poi procedere con l’applicazione dell’effetto barrato come illustrato poc’anzi.

Per selezionare le celle con la tastiera, invece, devi spostarti all’interno del foglio di calcolo usando le frecce direzionali e poi, per selezionare le celle adiacenti a quella su cui ti trovi, usa la combinazione Ctrl+freccia direzionale (nella direzione delle celle da selezionare).
Se usi un Mac, la combinazione che devi usare è cmd+freccia direzionale.

IMMAGINE QUI 3

Se vuoi barrare una casella Excel avendo un fregio diagonale lungo l’intera cella e non solo sul testo contenuto in essa, agisci in questo modo:
per prima cosa, fai clic destro sulla cella da barrare e seleziona la voce Formato celle dal menu che compare.

Nella finestra che si apre, seleziona la scheda Bordo, dopodiché scegli lo spessore e/o lo stile della linea con la quale barrare la casella selezionata usando il riquadro Stile.
Clicca infine sul pulsante / o sul pulsante \ e salva le modifiche tramite il pulsante OK.
Per ottenere un effetto migliore, centra il testo della cella barrata.

IMMAGINE QUI 4

La procedura da seguire è la stessa sia su Windows che su macOS.
Anche in questo caso, è possibile applicare l’effetto barrato su più caselle contemporaneamente selezionandole (si possono selezionare anche intere colonne o righe) prima di accedere alla schermata con le impostazioni relative al formato celle.
Facilissimo, vero?

Una volta apportate tutte le modifiche desiderate al tuo foglio di calcolo, puoi salvare il file cliccando sull’icona del floppy disk collocata in alto a sinistra.
Se non vuoi sovrascrivere il file originale, bensì salvare il tuo foglio di calcolo come un nuovo documento, clicca sulla voce File collocata in alto a sinistra e, se utilizzi Windows, seleziona prima la voce Salva con nome dalla barra che compare di lato e poi sul pulsante Sfoglia.
Se utilizzi un Mac, invece, seleziona la voce Salva con nome dal menu che viene visualizzato sullo schermo.

Barrare una casella in Excel Online

IMMAGINE QUI 5

Hai bisogno di modificare urgentemente un foglio di calcolo ma, purtroppo, il computer con il quale stai lavorando attualmente non ha una copia di Excel installata su di esso?
Nessun problema.
Con Excel Online puoi accedere a una versione “light” del celebre software di casa Microsoft che funziona direttamente dal browser e non richiede alcun abbonamento o pagamento per essere utilizzata. Funzione con tutti i browser Web più diffusi (es. ChromeFirefox o Safari) e non richiede l’installazione di software o plugin aggiuntivi:
tutto quello di cui c’è bisogno per utilizzarlo è un account Microsoft, che tu, in caso di necessità, puoi procurarti in pochi clic seguendo le indicazioni contenute nel mio post su come creare un account Microsoft.

Per modificare un foglio di calcolo con Excel Online, devi per prima cosa caricare quest’ultimo su OneDrive, il servizio di cloud storage di casa Microsoft di cui ti ho parlato in un mio tutorial dedicato.
Collegati, dunque, alla pagina principale di OneDrive, clicca sul pulsante Vai al mio OneDrive (se richiesto) ed effettua l’accesso al tuo account Microsoft usando nome utente e password.

A questo punto, trascina il tuo foglio di calcolo nella finestra del browser e attendi qualche secondo affinché l’upload venga portato a termine.
Puoi seguire l’avanzamento della procedura tramite l’icona della freccia che compare in alto a destra.

IMMAGINE QUI 6

Ad upload completato, clicca sull’icona del foglio di calcolo in OneDrive per aprire Excel Online e cominciare a modificarlo.
Per barrare una casella, fai clic su di essa (oppure selezionala con le frecce direzionali della tastiera), seleziona la scheda Home che si trova in alto a sinistra e clicca pulsante abc  che si trova nella barra degli strumenti di Excel.

Come facilmente immaginabile, puoi barrare più celle contemporaneamente selezionandole e poi cliccando sul pulsante <strike>abc </strike> che si trova in alto a sinistra.
Non puoi, invece, applicare un effetto barrato in diagonale, in quanto Excel Online non prevede questo tipo di formattazione per le celle (come ti ho accennato in precedenza, si tratta di una versione “light” di Excel, quindi non include tutte e funzionalità della controparte Windows o macOS del programma).

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, puoi scaricare il foglio di calcolo che hai modificato in Excel Online cliccando sul pulsante File collocato in alto a sinistra, selezionando la voce Salva con nome dalla barra che compare di lato e poi premendo sul bottone Scarica una copia.

Barrare una casella in Excel su smartphone e tablet

IMMAGINE QUI 7

Excel è disponibile anche sotto forma di app per smartphone e tablet.
È compatibile con Android, iOS e Windows 10 Mobile e si può usare a costo zero su tutti i device dotati di uno schermo non superiore ai 10.1″ (altrimenti richiede la sottoscrizione al servizio Office 365, a partire da 7 euro/mese).
Tuttavia, mi spiace dirtelo, ma non supporta l’aggiunta dell’effetto barrato al testo.

Questo significa che devi arrenderti subito e rinunciare a barrare una casella in Excel dal tuo dispositivo portatile?
Non necessariamente.
Se ti trovi in una situazione d’emergenza, puoi ricorrere a un’espediente che permette, in qualche modo, di ottenere il testo barrato anche nell’app di Excel per Android, iOS o Windows 10 Mobile.

L’espediente a cui faccio riferimento è la generazione di un testo barrato tramite uno dei tanti servizi online adatti allo scopo e il suo inserimento nell’app di Excel tramite copia-e-incolla:
in questo modo non si ottiene un risultato “perfetto” dal punto di vista tecnico (in quanto il testo non è realmente barrato, è semplicemente scritto con un font che include l’effetto barrato al suo interno), ma in situazioni di emergenza si può riuscire a salvare il lavoro anche da smartphone e tablet.

Tra i tanti servizi che permettono di generare del testo barrato ti consiglio Cross Out Text / Strikethrough T̶e̶x̶t̶ Generator, che puoi trovare collegandoti a questa pagina Web e puoi usare in maniera semplicissima:
tutto quello che devi fare è digitare nel campo Enter your text here: il testo barrato che vuoi incollare in Excel, dopodiché devi premere sul bottone StrikeEm e devi copiare il testo barrato che compare in basso (facendo un tap prolungato su di esso, perfezionando la selezione tramite gli indicatori che compaiono sullo schermo e scegliendo l’opzione Copia dal menu contestuale del tuo device).

A questo punto, apri il foglio di calcolo in cui vuoi inserire il testo barrato nell’app di Excel, fai un tap prolungato sulla cella di tuo interesse e seleziona la voce Incolla (iOS) o l’icona della cartellina (Android) dal menu che si apre per incollare il testo barrato.
Più facile di così?!

come arrotondare in excel

come arrotondare in excel

Sei ancora alle prime armi con Excel ma, nonostante questo, ti è stato affidato il compito di lavorare ad un foglio di calcolo contenente molte cifre decimali da arrotondare?
Non gettarti subito nel panico.
Excel include tantissime opzioni per i calcoli automatici e fra queste non manca quella per arrotondare i numeri.

Se vuoi saperne di più, leggi la guida che sto per proporti e in men che non si dica imparerai anche tu come arrotondare in Excel qualsiasi tipo di cifra, sia quelle già presenti nel foglio di calcolo a cui devi lavorare sia quelle da digitare successivamente in esso.

Le indicazioni che troverai di seguito valgono per tutte le edizioni, più o meno recenti, di Excel.
Io userò la 2016, ma i passaggi da compiere e le formule da utilizzare sono le stesse anche nelle versioni precedenti e successive del programma.
Inoltre, ti mostrerò come arrotondare le cifre anche nella versione online di Excel e in quella mobile, disponibile per smartphone e tablet.
Impaziente di iniziare?
Bene, trovi spiegato tutto nelle righe a venire.
Buona lettura e buon lavoro!

Indice

  • Arrotondare in Excel per PC e Mac
  • Arrotondare in Excel online
  • Arrotondare in Excel per smartphone e tablet

Arrotondare in Excel per PC e Mac

IMMAGINE QUI 1

Se vuoi scoprire come arrotondare in Excel, devi semplicemente posizionarti nella cella del foglio di calcolo in cui vuoi far comparire il risultato dell’operazione e digitare la seguente formula:
=ARROTONDA(num; num_cifre), dove al posto di num ci va la cifra da arrotondare e al posto di num_cifre il numero di decimali da cui dev’essere composto il risultato del calcolo.

Entrando più nel dettaglio, lo 0 permette di ottenere dei numeri interi, i numeri maggiori di zero permettono di arrotondare al numero di posizioni decimali specificato, mentre i numeri minori di zero permettono di arrotondare a sinistra della virgola decimale.
Come facilmente intuibile, dopo aver digitato la formula, va premuto il tasto Invio della tastiera, per dare conferma.

Facciamo un esempio pratico:
se vuoi arrotondare 27,07 a un numero intero, devi usare la formula =ARROTONDA(27,07; 0), che ti restituirà il risultato 27.
Se vuoi arrotondare 27,777 a un numero con due decimali, devi usare la formula =ARROTONDA(27,777; 2), che ti restituirà il risultato 27,78, mentre se vuoi arrotondare 27,777 a una cifra decimale a sinistra della virgola, devi usare la formula =ARROTONDA(30,8; -1), che ti restituirà il risultato 30.

Nota: se hai bisogno di arrotondare delle cifre già presenti nella cartella di lavoro, devi semplicemente sostituire il valore num della formula con le coordinate della cella che contiene la cifra da arrotondare.
Ad esempio, per arrotondare la cifra presente nella cella B2 a un numero intero, devi usare la formula =ARROTONDA(B2; 0).

IMMAGINE QUI 2

Ci sono anche altre formule interessanti, che permettono di arrotondare automaticamente le cifre presenti nei fogli Excel.
Ad esempio, per arrotondare il valore assoluto di un numero per eccesso, basta usare la formula =ARROTONDA.PER.ECC(num; num_cifre), dove al posto di num ci va la cifra da arrotondare e al posto di num_cifre il numero di decimali da cui dev’essere composto il risultato del calcolo (come spiegato poco più sopra).
Ad esempio, per arrotondare 27,07 per eccesso a un numero intero (quindi 28), bisogna digitare la formula =ARROTONDA.PER.ECC(27,07; 0).

IMMAGINE QUI 3

Per arrotondare, invece, il valore assoluto di un numero per difetto, bisogna usare la formula =ARROTONDA.PER.DIF(num; num_cifre), dove al posto di num ci va la cifra da arrotondare e al posto di num_cifre il numero di decimali da cui dev’essere composto il risultato del calcolo (seguendo sempre lo stesso meccanismo illustrato nelle battute precedenti).
Ad esempio, per arrotondare 27,07 per difetto a un numero intero (quindi 27), devi digitare la formula =ARROTONDA.PER.DIF(27,07; 0).

IMMAGINE QUI 4

Infine, ti segnalo la formula per arrotondare un numero a un multiplo specifico, ad esempio allo 0,5 più vicino:
=ARROTONDA.MULTIPLO(num; num_cifre), dove al posto di num ci va la cifra da arrotondare e al posto di num_cifre il multiplo da usare per il calcolo.
Ad esempio, per arrotondare 27,8 allo 0,5 più vicino, devi usare la formula =ARROTONDA.MULTIPLO(27,8;0,5), che restituisce il valore 28.

Nota: anche nelle formule relative agli arrotondamenti per eccesso, difetto e multiplo è possibile sostituire il valore num con le coordinate di una cella del foglio di calcolo, in modo da arrotondare una cifra già presente in quest’ultimo.

IMMAGINE QUI 5

Ti segnalo, inoltre, che è possibile arrotondare automaticamente tutte le cifre digitate in una determinata riga o colonna del foglio di calcolo.
Basta selezionare la riga o la colonna desiderata (es.
1 oppure A) e cliccare sul pulsante Diminuisci decimali presente nella sezione Home della barra degli strumenti di Excel (l’icona con i tre zeri e la freccia blu che va verso destra).

In questo modo, le cifre digitate nelle celle selezionate verranno arrotondate per eccesso usando il numero di decimali desiderato.
È possibile anche ridurre le cifre fino a trasformarle automaticamente in numeri interi arrotondati sempre per eccesso.

Arrotondare in Excel online

IMMAGINE QUI 6

Stai lavorando su un computer sul quale non puoi installare Excel?
Non temere:
come già accennato in apertura del tutorial, esiste una versione online di Excel utilizzabile direttamente dal browser a costo zero.
Non include tutte le funzionalità avanzate di Excel per Windows o macOS, ma per effettuare gli arrotondamenti delle cifre è più che sufficiente.
Per utilizzarlo, basta avere un account Microsoft.

Per creare o modificare un foglio di calcolo in Excel Online, collegati alla pagina principale del servizio, effettua l’accesso al tuo account Microsoft (se necessario) e scegli se creare una cartella di lavoro vuota, un nuovo documento partendo da un modello pronto all’uso o se caricare un file già esistente dal tuo PC o dal tuo spazio cloud su OneDrive.
In quest’ultimo caso, pre procedere hai bisogno, per l’appunto, di OneDrive, il servizio di cloud storage targato Microsoft (di cui ti ho parlato in maniera approfondita nel mio tutorial dedicato).

Collegati, dunque, alla pagina iniziale di OneDrive, clicca sul pulsante Vai al mio OneDrive, accedi al tuo account Microsoft (se necessario) e fai doppio clic sul documento da modificare o trascina un file dal PC alla finestra del browser.
Al termine dell’upload, fai doppio clic sul foglio di calcolo caricato su OneDrive e questo si aprirà in Excel Online.

Una volta avviato Excel Online, puoi agire come spiegato nel capitolo precedente dedicato a Excel per PC Windows e Mac.
Per procedere, clicca quindi sulla cella in cui desideri far comparire il risultato dell’arrotondamento, digita una delle seguenti formule e dai Invio.

  • =ARROTONDA(num; num_cifre), dove al posto di num ci va la cifra da arrotondare e al posto di num_cifre il numero di decimali da usare nel risultato del calcolo (num_cifre deve essere pari a 0 per ottenere un numero intero, maggiore di zero per arrotondare al numero di posizioni decimali specificato o minore di zero per arrotondare a sinistra della virgola decimale.
  • =ARROTONDA.PER.ECC(num; num_cifre) per arrotondare per eccesso (in base alle regole menzionate in precedenza).
  • =ARROTONDA.PER.DIF(num; num_cifre) per arrotondare per difetto (in base alle regole menzionate in precedenza).
  • =ARROTONDA.MULTIPLO(num; num_cifre) per arrotondare un numero a un multiplo specifico (es.
    lo 0,5 più vicino), dove al posto di num ci va la cifra da arrotondare e al posto di num_cifre il multiplo da usare per effettuare il calcolo.

Le modifiche effettuate al file verranno salvate automaticamente su OneDrive.
Per scaricare il documento sul PC, invece, clicca sul pulsante File (in alto a sinistra), seleziona la voce Salva con nome dal menu che compare e premi sul bottone Scarica una copia.
Facile, vero?

Arrotondare in Excel per smartphone e tablet

IMMAGINE QUI 7

Microsoft Excel è disponibile anche sotto forma di applicazione per Android, iOS e Windows 10 Mobile ed è gratis per tutti i dispositivi equipaggiati con un display di dimensioni pari o inferiori ai 10.1”.
Se si utilizza un dispositivo più grande, richiede la sottoscrizione di un abbonamento Office 365 (che ha prezzi a partire da 7 euro/mese e consente, in ogni caso, di accedere a funzionalità extra).

Per utilizzare Excel sul tuo smartphone o sul tuo tablet, scaricalo dallo store ufficiale del dispositivo (es.
Play Store su Android o App Store su iOS), avvialo ed effettua l’accesso al tuo account Microsoft.
Dopodiché scegli se creare una nuova cartella di lavoro o se aprire un documento già esistente, selezionando la scheda Apri.
Puoi scegliere di aprire un file presente sulla memoria del terminale in uso o su uno dei servizi di cloud storage supportati:
OneDrive, Dropbox, Google Drive ecc.

Una volta aperto il documento, puoi usare le formule per l’arrotondamento illustrate nel capitolo del tutoria dedicato a Excel per computer:
=ARROTONDA(num; num_cifre) (dove al posto di num ci va la cifra da arrotondare e al posto di num_cifre il numero di decimali da cui dev’essere composto il risultato del calcolo), =ARROTONDA.PER.ECC(num; num_cifre) per arrotondare per eccesso, =ARROTONDA.PER.DIF(num; num_cifre) per arrotondare per difetto o =ARROTONDA.MULTIPLO(num; num_cifre) per arrotondare a un multiplo specifico, ad esempio allo 0,5 più vicino.

Una volta creato o modificato il documento, premi sulla freccia indietro collocata in alto a sinistra:
se il file è già esistente, questo verrà aggiornato, altrimenti ti verrà chiesto di salvarlo assegnandogli un nome.

come andare a capo in una cella in excel

come andare a capo in una cella in excel

Ogni tanto ti capita di voler andare a capo in una cella di Excel per scrivere dei testi disposti su più righe, ma premendo il tasto Invio della tastiera vieni automaticamente dirottato su un’altra cella del foglio di calcolo. È una cosa che capita a molte persone non particolarmente avvezze al mondo informatico, o che molto più semplicemente non sanno ancora bene come usare Excel.

Ad ogni modo non temere, ti posso assicurare che la soluzione a questo problema è molto più facile di quanto tu possa immaginare. Per creare delle celle che abbiano un testo disposto su più righe, non devi far altro che premere la giusta combinazione di tasti sulla tastiera del tuo PC o configurare correttamente le proprietà del foglio di calcolo.
Segui le indicazioni su come andare a capo in una cella in Excel che trovi di seguito e ne saprai di più.

Nota: per realizzare il tutorial ho utilizzato Office 2016 per Windows e Mac OS X, ma le indicazioni presenti in quest’ultimo sono valide per tutte le versioni più recenti della suite Microsoft, dalla 2007 in poi (diciamo tutte quelle che presentano l’interfaccia Ribbon suddivisa in schede).
Detto questo non mi resta che augurarti una buona lettura e un buon divertimento, trovi tutte le indicazioni di cui hai bisogno proprio qui sotto!

Come andare a capo in Excel per Windows

Se vuoi scoprire come andare a capo in una cella in Excel, avvia il programma tramite il suo collegamento presente nel menu Start di Windows, apri il documento su cui operare selezionando l’apposita voce dal menu File (oppure creane uno di nuovo) e clicca sulla cella in cui vuoi scrivere il tuo testo disponendolo su più righe.

Inizia quindi a digitare il testo che vuoi inserire nella cella e, quando arriva il momento di andare accapo, premi contemporaneamente i tasti Alt e Invio della tastiera del tuo PC: in questo modo continuerai a scrivere nella cella selezionata ma sfruttando una nuova riga di testo.

IMMAGINE QUI 1

Per rendere la cella contenente il testo più gradevole alla vista e armonizzata con il resto del foglio di calcolo, potresti aver bisogno di ridimensionarla.
Per farlo, clicca sul separatore presente fra la lettera della tua cella e quella successiva, nella parte alta della finestra di Excel, e tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse, espandi la cella fino alle dimensioni desiderate.

Se vuoi andare a capo in una cella in Excel liberamente in tutto il foglio di calcolo, senza dover premere delle combinazioni di tasti speciali e con il testo che va accapo automaticamente quando finisce lo spazio orizzontale di una cella, seleziona con il mouse tutte le celle in cui intendi operare e clicca sul pulsante Testo a capo che si trova nella scheda Home della barra degli strumenti (in alto al centro).

In alternativa puoi agire anche dal menu relativo al formato delle celle.
Per accedervi, fai click destro su una delle celle che hai selezionato e scegli la voce Formato celle dal menu che compare. Nella finestra che si apre, clicca sulla scheda Allineamento, metti il segno di spunta accanto alla voce Testo a capo e clicca sul pulsante OK per salvare le impostazioni.

IMMAGINE QUI 2

È tutto! Da questo momento in poi, tutte le celle selezionate supporteranno l’inserimento di testo su più righe e andranno accapo automaticamente quando finirà lo spazio.

Come andare a capo in Excel per Mac

Utilizzi un Mac?
Nessun problema, puoi andare a capo in una cella di Excel seguendo la stessa procedura che abbiamo appena visto insieme per i PC Windows.

Tutto quello che devi fare è aprire il documento di tuo interesse, selezionare la cella in cui inserire il testo e premere la combinazione di tasti alt+invio nel punto in cui vuoi andare a capo.

IMMAGINE QUI 3

Per andare a capo in più celle contemporaneamente, puoi selezionare queste ultime all’interno del tuo foglio di lavoro e cliccare sul pulsante Testo a capo che si trova nella scheda Home di Excel (in alto al centro).
Così facendo il testo contenuto nelle celle verrà predisposto automaticamente su più righe.

In alternativa, puoi ottenere lo stesso risultato facendo click destro su una qualsiasi delle celle selezionate e scegliendo la voce Formato celle dal menu che compare.
Dopodiché, nella finestra che si apre, devi selezionare la scheda Allineamento, devi mettere il segno di spunta accanto alla voce Testo a capo e devi premere sul pulsante OK.

Per concludere, ti ricordo che anche su Mac per ottimizzare la larghezza o l’altezza di una cella in base al suo contenuto basta fare doppio click sull’indicatore laterale (quello con la lettera o il numero corrispondente alla cella da modificare), tutto viene regolato in maniera automatica.

Come andare a capo in Excel per smartphone e tablet

Excel è disponibile anche in versione mobile per Android, iOS e Windows, dov’è gratuito per tutti i device con dimensioni inferiori ai 10,1″.

Per andare a capo in una cella Excel su tablet, non devi far altro che tenere il dito premuto sulla cella in cui è presente il testo (o in cui dovrai andarlo a digitare) e selezionare la voce A capo dal menu che compare.
Per adattare la larghezza e/o l’altezza della cella al suo contenuto, premi invece sull’indicatore posto ai bordi del foglio di calcolo (quello con la lettera o il numero corrispondente alla cella da modificare) e seleziona la voce Adatta dal menu che compare.

IMMAGINE QUI 4

Su smartphone, a causa delle dimensioni ridotte dello schermo, la procedura da seguire è leggermente più lunga.
Devi premere sulla cella che contiene o conterrà il testo, dopodiché devi premere sull’icona “A” collocata in alto a destra, devi scorrere il menu che compare in basso e devi selezionare la voce Testo a capo da quest’ultimo.

IMMAGINE QUI 5

Se non trovi le opzioni relative alla disposizione del testo, premi sul menu a tendina che compare in basso a sinistra (immediatamente sotto il foglio di calcolo) e seleziona la voce Home da quest’ultimo.

Come andare a capo in Excel Online

Excel è disponibile anche in una versione Web utilizzabile gratuitamente da qualsiasi browser, e anche in questa versione consente di disporre automaticamente il testo contenuto in una cella su più righe.

IMMAGINE QUI 6

Per compiere quest’operazione, non devi far altro che selezionare le celle con il testo e cliccare sul pulsante Testo a capo che trovi nella scheda Home della barra degli strumenti, più precisamente nella sezione Allineamento di quest’ultima (in alto al centro).