come funziona outlook

come funziona outlook

Hai appena iniziato a usare Outlook e ti stai trovando bene, tuttavia non riesci proprio a capire come usufruire di alcune funzioni offerte dal celebre software di casa Microsoft, così stai cercando una guida adatta allo scopo.
Vorresti creare un account sul servizio di Web Mail Outlook.com, ma non sai in che modo procedere?
Non preoccuparti:
se vuoi, ci sono qui io a darti una mano!

Nel tutorial di oggi, infatti, ti illustrerò come funziona Outlook, andando a spiegarti nel dettaglio quali sono le sue funzionalità e come vengono gestite.
Non importa da quale piattaforma tu voglia usufruire del servizio:
in questo tutorial ti parlerò sia del “classico” Outlook disponibile per Windows e macOS, sia del servizio Web Outlook.com.
Inoltre ti spiegherò come usare l’app di Outlook per Android e iOS, qualora avessi intenzione di usare questa soluzione anche su smartphone e tablet.

Coraggio, che ci fai ancora lì impalato?
Bastano pochissimi minuti per imparare a usare Outlook come si deve:
devi solo leggere e mettere in pratica le brevi istruzioni che trovi qui sotto.
Ti assicuro che tutte le funzionalità del servizio di posta elettronica di Microsoft diventeranno improvvisamente molto semplici ai tuoi occhi:
prova per credere! A questo punto, me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

  • Come funziona Outlook 365
    • Prezzi di Office 365
    • Download e installazione
    • Come usare Outlook
    • Come funziona l’archivio di Outlook
    • Come funziona il recall di Outlook
  • Come funziona Outlook Web App
    • Come creare un indirizzo Outlook
    • Come usare Outlook online
    • Come funziona il calendario di Outlook
    • Come funziona la rubrica di Outlook
  • Come funziona Outlook per Android e iOS

Come funziona Outlook 365

Cominciamo da Outlook 365, cioè il programma di posta elettronica integrato nella suite Office 365, che comprende anche Word, Excel e tutti gli altri software tipici della suite per la produttività Microsoft, prova sottoscrizione di un abbonamento.
Qui sotto trovi tutti i dettagli del caso.

Prezzi di Office 365

IMMAGINE QUI 1

Prima di spiegarti nel dettaglio come funziona Outlook, ritengo sia di fondamentale importanza illustrarti i costi del pacchetto Office 365, visto che quest’ultimo non è gratuito.

  • Office 365 Personal:
    costa 7 euro/mese o 69 euro/anno e include Word, Excel, PowerPoint, OneNote, Outlook, Publisher e Access (gli ultimi due solo su Windows), 1TB di spazio su OneDrive, 60 minuti di chiamate Skype al mese e l’accesso a tutte le funzionalità delle app di Office per smartphone e tablet.
    Questo piano si può utilizzare solamente su un computer e su un dispositivo mobile.
  • Office 365 Home:
    costa 10 euro/mese o 99 euro/anno e include Word, Excel, PowerPoint, OneNote, Outlook, Publisher e Access (questi ultimi due soltanto su Windows), 1TB di spazio su OneDrive, 60 minuti di chiamate su Skype per un numero al mese e l’accesso a tutte le funzioni delle app di Office per smartphone e tablet.
    Questo piano si può utilizzare su un massimo di 6 computer e di 6 dispositivi mobili.
    Prevede una prova gratuita di 30 giorni.

Nel caso in cui tu sia un utente business, puoi sottoscrivere uno dei piani Office 365 dedicati ai professionisti (maggiori info qui), mentre se sei uno studente potresti prendere in considerazione Office Home & Student 2019 e acquistarne una licenza una tantum (senza aggiornamenti alle major release successive, app per dispositivi mobili e servizi cloud) a 149 euro una tantum.

Download e installazione

IMMAGINE QUI 2

Una volta chiarite le caratteristiche dell’offerta Office 365, direi che sei pronto per scaricare e installare Outlook.

La prima cosa che devi fare, quindi, è attivare un piano Office 365.
Per fare questo, devi collegarti al sito Web ufficiale di Microsoft e cliccare sul pulsante Prova gratis per 1 mese.

Successivamente, digita l’indirizzo e-mail e la password del tuo account Microsoft e seleziona la voce Accedi, per effettuare il login.
Se non disponi di un account Microsoft, puoi crearne uno seguendo la procedura che ho descritto nella mia guida su come creare un account Microsoft.

Una volta effettuato il login, fai clic sulla voce Avanti e scegli un metodo di pagamento valido tra carta di credito o di debito, addebito diretto oppure PayPal, per poi inserirne i relativi dati.
Ti ricordo che, una volta terminato il periodo di prova gratuito, il servizio costerà 10 euro/mese.
Tuttavia, puoi stare tranquillo:
c’è la possibilità di disabilitare il rinnovo automatico (e quindi il pagamento del servizio) in qualsiasi momento.

Una volta inseriti i dati di pagamento, fai clic sulla voce Aggiungi indirizzo profilo e digita il tuo indirizzo, dopodiché clicca in ordine su Avanti, Salva e Sottoscrivi per accedere alla pagina di download di Microsoft Office.

Adesso, procedi con il download di Microsoft Office cliccando sul relativo pulsante Installa.
Se utilizzi un Mac, puoi scaricare Outlook gratis e attivarlo tramite il tuo account Microsoft collegato a Office 365 direttamente dal Mac App Store.

Una volta che il download è stato completato, devi solamente aprire il pacchetto d’installazione di Office e seguire le indicazioni su schermo.
Se stai utilizzando un computer Windows, devi quindi avviare il file .exe ottenuto e attendere che il tool scarichi e installi la suite automaticamente.
Tieni conto del fatto che i tempi di download potrebbero essere abbastanza lunghi.

IMMAGINE QUI 3

Nel caso in cui tu stia, invece, utilizzando un Mac, devi solamente aprire il pacchetto .pkg e selezionare in ordine le voci Continua, Continua, Accetta e Installa.
A questo punto, devi digitare la password del tuo account utente su macOS (quella che usi per accedere al sistema) e selezionare prima la voce Installa software e poi quelle Chiudi e Sposta.

Al termine della procedura, ti verrà chiesto di registrare la copia di Office 365 con i dati del tuo account Microsoft.
Nel caso questo non si verificasse, prova ad aprire Outlook e vedere se compare a schermo un messaggio di questo tipo.
Puoi anche provare a cliccare sulla voce Accedi per sfruttare tutte le funzionalità di Office (Windows) oppure recarti nel menu Outlook > Attiva Office che si trova in alto a sinistra (macOS).

Nella finestra che compare a schermo, seleziona la voce Accedi, digita l’indirizzo email associato al tuo account Microsoft, premi su Avanti e inserisci la relativa password, in modo da attivare il software.
Una volta fatto questo, potrai finalmente goderti la tua prova gratuita o il tuo abbonamento.
Nel caso in cui tu non sappia come impostare i vari campi richiesti da Outlook, ti consiglio di consultare il mio tutorial su come configurare Outlook.

IMMAGINE QUI 4

Ti ricordo che, per evitare addebiti indesiderati, dovrai disattivare il rinnovo automatico di Office 365.
Per fare questo, collegati al sito Web ufficiale di Microsoft, esegui il login con il tuo account Microsoft (se necessario) e seleziona la voce Gestisci account.

Nella schermata che compare a schermo, fai clic sulla voce Disattiva il rinnovo automatico, digita la password del tuo account Microsoft e premi sul pulsante Conferma annullamento.
In questo modo, non dovrai pagare altri soldi per continuare a utilizzare la suite Office 365 (che naturalmente scadrà al termine dei 30 giorni di prova, per poi eventualmente riattivarsi in caso di pagamento della sottoscrizione).

Una volta avviato Outlook, è giunto il momento di configurare il tuo account di posta elettronica.
Per fare questo, devi semplicemente inserire il tuo indirizzo e-mail nell’apposito campo e premere sulla voce Connetti/Continua.
Nel caso tutto funzioni correttamente, il tuo account verrà configurato automaticamente.

In caso contrario, se sei su Windows, prova spuntare la casella Consenti la configurazione manuale dell’account e a premere sulla voce Connetti.
Se invece sei su macOS, devi selezionare l’opzione IMAP/POP.
Perfetto, ora il client ti permetterà di inserire i dati IMAP o POP legati al tuo account di posta elettronica.
Per maggiori  informazioni e per la procedura completa, ti consiglio di dare un’occhiata alla mia guida su come configurare Outlook.

Come usare Outlook

IMMAGINE QUI 5

Ora sei pronto per muovere i primi passi in Outlook.
Tutto ciò di cui hai bisogno per leggere le email, rispondere a queste ultime e scriverne di nuove si trova nella schermata principale del programma.
Infatti, nella barra a sinistra trovi le varie caselle Posta in arrivo, Posta indesiderata, Posta inviata, Bozze e Posta eliminata.

I messaggi in entrata verranno chiaramente recapitati nella cartella Posta in arrivo, mentre quelli in uscita sono consultabili in quella Posta inviata.
Per il resto, per aprire un’email devi solamente premere sull’apposito riquadro e, attraverso i pulsanti presenti in alto, effettuare tutte le azioni del caso, come eliminare il messaggio, archiviarlo, rispondere oppure inoltrarlo a qualcun altro.

Per scrivere una nuova email, devi semplicemente premere sulla voce Nuovo messaggio presente in alto a sinistra, inserire l’indirizzo e-mail del destinatario, l’oggetto, il testo e premere sulla voce Invia.
Insomma, utilizzare le funzionalità di base di Outlook è molto semplice, è tutto a portata di clic.

Come funziona l’archivio di Outlook

IMMAGINE QUI 6

Come dici?
Vorresti archiviare le e-mail che ti sono arrivate su Outlook?
Non preoccuparti, il programma dispone di un’apposita funzione di archiviazione che consente di spostare automaticamente i messaggi più vecchi in una cartella apposita, separata rispetto al resto delle email, facendo così ordine nella inbox e rendendo più “pulito” il database interno.

Esistono diversi metodi per utilizzare questa funzionalità, ma su Windows basta solitamente apporre il segno di spunta sulle voci Archivia la cartella e tutte le sottocartelle e Archivia elementi antecedenti presenti nel percorso Strumenti > Pulisci vecchi elementi.

Nella versione di Outlook per macOS, invece, non è presente questa funzionalità nativa e devi quindi creare delle apposite regole che svolgano la stessa funzione.
Ti consiglio di consultare la mia guida su come archiviare e-mail Outlook per tutti i dettagli del caso e per la procedura completa.

Come funziona il recall di Outlook

IMMAGINE QUI 7

Outlook offre anche una funzione per richiamare le email inviate, a patto che il destinatario delle stesse disponga di un account Exchange nella stessa organizzazione.
In parole povere, è possibile “annullare” solamente i messaggi che sono stati inviati all’interno della propria organizzazione.
Inoltre, questi devono essere diretti a un account di Exchange e il destinatario non deve averli letti.

Per richiamare un messaggio inviato da Outlook che rispetti tali requisiti, apri il programma, seleziona la voce Posta inviata dalla barra laterale di sinistra e apri l’e-mail da annullare.
Nella finestra che compare a schermo, fai quindi clic sulla voce Messaggio (in alto a sinistra), seleziona la voce Azioni (in alto al centro) e premi sulla voce Richiama il messaggio.

Perfetto, ora puoi scegliere se eliminare le copie non lette del messaggio o sostituirle con un nuovo messaggio, mettendo il segno di spunta accanto a una delle due opzioni disponibili e facendo clic sul pulsante OK.
Attenzione però:
il destinatario del messaggio riceverà comunque una notifica relativa al fatto che quest’ultimo è stato richiamato.

Come funziona Outlook Web App

Sei interessato al servizio di Web Mail Outlook.com di Microsoft?
Bene, adesso ti spiego come muovere i primi passi all’interno di quest’ultimo.

Come creare un indirizzo Outlook

IMMAGINE QUI 8

Prima di procedere a spiegarti nel dettaglio come funziona Outlook.com, ritengo possa interessarti sapere come creare un indirizzo tramite questo servizio.

Ebbene, per creare un account Outlook, devi collegarti al sito Internet ufficiale del servizio e premere sulla voce Crea account gratuito.
Nella pagina che compare a schermo, digita quindi l’indirizzo email che vuoi creare e premi sull’icona della freccia verso il basso, scegliendo tra l’estensione outlook.it e quella outlook.com.

A questo punto, fai clic sulla voce Avanti e digita la password che intendi utilizzare per accedere alla tua casella email.
Ti ricordo che devi necessariamente inserire una password composta da almeno 8 caratteri e che contenga almeno due elementi, tra lettere maiuscole o minuscole, numeri o simboli.
Una volta fatto questo, premi sul pulsante Avanti per continuare.

Adesso, inserisci Nome, Cognome, premi sul pulsante Avanti, e digita Paese/area geografica e data di nascita (Giorno, Mese e Anno).
Dopodiché, fai clic sulla voce Avanti e verifica la tua identità, inserendo il codice di conferma che ti viene mostrato a schermo.

Perfetto:
ora non ti resta che premere sul pulsante Avanti per completare la procedura.
Ti verrà poi chiesto di impostare la lingua e il fuso orario e di scegliere il tema grafico da utilizzare per Outlook.com.

Se ti servono maggiori informazioni, ti consiglio di consultare il mio tutorial su come creare un account Outlook.

Come usare Outlook online

IMMAGINE QUI 9

Una volta creato un indirizzo Outlook, direi che sei pronto per imparare a utilizzare la Web App del servizio di posta elettronica di Microsoft.

Se stai agendo da computer, puoi accedere al tuo account di posta elettronica semplicemente collegandoti al sito Web ufficiale di Outlook e premendo sulla voce Accedi.
Dopodiché, dovrai chiaramente inserire l’indirizzo e-mail e la password associati all’account creato poc’anzi.

Per il resto, la Web App di Outlook è piuttosto semplice da utilizzare e le funzionalità di base sono identiche a quelle del client di posta elettronica per computer.
Ti consiglio, dunque, di consultare il capitolo su come usare Outlook per saperne di più.

Come funziona il calendario di Outlook

IMMAGINE QUI 10

La Web App di Outlook viene utilizzata da molti utenti anche per via del suo calendario, che consente di gestire i propri impegni da qualsiasi postazione di lavoro.

Per accedere a questa funzionalità, devi soltanto premere sull’icona Calendario (la seconda da sinistra verso destra, in basso a sinistra) oppure collegarti alla pagina Calendario di Outlook.
Da qui puoi aggiungere un evento semplicemente facendo clic sulla voce Nuovo evento, presente in alto a sinistra, inserendo titolo, giorno, orario, posizione ed eventuale tempo di avviso (es.
“Avvertimi 15 minuti prima”) e premendo sulla voce Salva.
Per eliminare un evento, basta invece premere sul nome dell’evento e selezionare la voce Elimina.

Una volta inserito un evento, quest’ultimo comparirà nel relativo giorno e tutti i suoi dettagli potranno essere consultati semplicemente facendo clic sul suo riquadro.
Per passare da un mese all’altro, puoi semplicemente utilizzare le icone delle frecce presenti in alto a sinistra, mentre per cambiare il metodo di visualizzazione devi premere sulla voce Mese in alto a destra e scegliere tra Mese, Settimana, Settimana Lavorativa e Giorno.

Non manca ovviamente la possibilità di aggiungere altri calendari.
Questo si può fare premendo sulla voce Aggiungi Calendario presente a sinistra e digitando il nome del calendario.
Per attivare solamente un determinato calendario, devi apporre il segno di spunta vicino al suo nome.
Se vuoi maggiori dettagli su come esportare o importare altri calendari, ti consiglio di dare un’occhiata alla mia guida su come sincronizzare Google Calendar con Outlook.

Come funziona la rubrica di Outlook

IMMAGINE QUI 11

Outlook dispone anche di una comoda rubrica, che permette di mantenere in ordine i propri contatti.

Per accedere a quest’ultima, devi soltanto premere sull’icona Social (la terza da sinistra verso destra presente in basso a sinistra) oppure collegarti alla pagina della rubrica di Outlook.
Per aggiungere un nuovo contatto, devi semplicemente premere sulla voce Nuovo contatto presente in alto a sinistra, inserire Nome, Cognome, indirizzo di posta elettronica, numero di cellulare, società e note e premere sul pulsante Crea.
Puoi, invece, gestire un contatto già esistente attraverso i pulsanti presenti in alto, facendo clic sulle voci Modifica o Elimina.

Premendo, invece, sulla voce Gestisci, puoi esportare o importare la tua rubrica.
In particolare, essa può essere esportata tramite il formato di file CSV con codifica UTF-8.
Nel caso in cui tu abbia bisogno di esportare i tuoi contatti in formato CSV, dai un’occhiata al mio tutorial su come fare file CSV, dove troverai tutte le indicazioni su come esportare la rubrica.

Nel caso in cui tu voglia, invece, importare i contatti, ti consiglio di dare un’occhiata alla mia guida su come importare contatti Outlook.
La rubrica può anche essere sincronizzata con altri servizi e dispositivi:
ti invito a consultare la mia guida su come sincronizzare Outlook con Gmail e su come sincronizzare la rubrica su Android per ulteriori dettagli.

Come funziona Outlook per Android e iOS

IMMAGINE QUI 12

Outlook dispone anche di un’applicazione ufficiale per smartphone e tablet, che consente agli utenti di gestire il proprio indirizzo di posta elettronica in mobilità.
È possibile, però, configurare anche gli account di altri servizi, come Gmail, Yahoo e account tramite i protocolli IMAP e POP3.

Per installare l’applicazione di Outlook, apri il Play Store (se stai usando Android) oppure l’App Store (se disponi di un iPhone o un iPad), cerca “outlook” e seleziona l’icona dell’app dai risultati di ricerca.
Dopodiché, premi sulla voce Installa/Ottieni e, se sei su iOS, verifica la tua identità tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Una volta scaricata l’app, avviala, premi sulla voce Inizia, seleziona la voce Continua (o Aggiungi account su iOS) e segui le istruzioni che compaiono a schermo.
Nel caso l’indirizzo da te inserito non sia presente tra quelli preconfigurati sul dispositivo, ti verrà richiesto di inserire i dati relativi ai suoi parametri IMAP e SMTP.

Nel caso in cui tu voglia aggiungere un secondo account di posta elettronica, puoi farlo facendo tap sull’icona , presente in alto a sinistra, e premendo l’icona dell’ingranaggio.
Dopodiché, fai tap sulla voce Aggiungi account e segui le istruzioni che compaiono a schermo.

Una volta configurati i vari account, l’applicazione inizierà la sincronizzazione della posta elettronica, sincronizzando tutti i messaggi.
Chiaramente troverai questi ultimi nella cartella Posta in arrivo, raggiungibile premendo l’icona , in alto a sinistra.
Non mancano ovviamente anche le cartelle Posta inviata, Posta indesiderata, Bozze e Posta Eliminata.

Quando riceverai una nuova e-mail, lo smartphone ti avvertirà attraverso una comune notifica, che ti anticiperà brevemente anche il contenuto del messaggio.
Nel caso in cui tu voglia modificare questa opzione, ti basterà premere prima sull’icona , presente in alto a sinistra, e successivamente sull’icona dell’ingranaggio.

Fatto ciò, premi sulla voce Notifiche e troverai tutte le impostazioni legate, ad esempio, alla personalizzazione il suono di ricevimento di una nuova email e alle cartelle sulle quali attivare gli avvisi.
Per ulteriori informazioni in merito all’app per dispositivi mobili di Outlook, ti consiglio di consultare le linee guida ufficiali di Microsoft.

come esportare mail da outlook

come esportare mail da outlook

Hai appena acquistato un nuovo computer, vorresti trasferire su quest’ultimo la posta che avevi in Outlook sul vecchio PC ma non sai come riuscirci?
Non ti preoccupare, ho io la soluzione che fa al caso tuo e ti assicuro che è molto più semplice di quello che immagini!

Utilizzando la funzione di esportazione dei dati inclusa in Outlook puoi copiare i tuoi messaggi da un computer all’altro, o anche da un client di posta all’altro, in maniera estremamente facile e veloce.
Purtroppo l’importazione dei messaggi in software diversi da Outlook richiede l’utilizzo di soluzioni esterne, che non sono sempre gratuite, ma di questo parleremo nella seconda parte del tutorial.

Se vuoi conoscere tutti i dettagli, non esitare:
prenditi cinque minuti di tempo libero e metti in pratica le indicazioni su come esportare mail da Outlook che trovi di seguito.
Io il tutorial l’ho realizzato utilizzando Outlook 2016 per Windows e macOS, ma le indicazioni presenti in esso dovrebbero andar bene anche per le edizioni più datate della suite (dalla 2007 in su).
Allora, sei pronto a metterle in pratica?
Trovi tutte le istruzioni di cui hai bisogno proprio qui sotto.

Esportare i messaggi da Outlook

Se vuoi imparare come esportare mail da Outlook, devi avviare il programma e cliccare sul pulsante giallo File che si trova in alto a sinistra.
A questo punto, seleziona la voce Apri (o Apri ed esporta) dalla barra laterale di sinistra e, nella schermata che si apre, fai click sul pulsante Importa (o Importa/esporta) per avviare la procedura guidata di importazione/esportazione dei dati di Outlook.

IMMAGINE QUI 1

Nella finestra che si apre, seleziona la voce Esporta in un file dall’elenco che ti viene proposto e clicca sul pulsante Avanti.
Dopodiché seleziona il formato File di dati di Outlook (pst) tra i formati disponibili per l’esportazione e fai click ancora una volta su Avanti.
A questo punto, seleziona la cartella della posta che vuoi esportare (es.
mariorossi@email.com), apponi il segno di spunta accanto alla voce Includi sottocartelle e clicca prima su Avanti e poi su Fine per avviare l’esportazione delle email da Outlook.

IMMAGINE QUI 2

La durata della procedura dipende dal numero di messaggi da salvare e dalla potenza del tuo PC.
Inoltre, se vuoi, puoi impostare una password per proteggere i messaggi esportati compilando gli appositi campi visualizzati all’inizio del processo.

Per impostazione predefinita, il file con l’archivio delle email (backup.pst) viene salvato nella cartella Documenti\File di Outlook, ma è possibile scegliere un percorso di destinazione personalizzato cliccando sul pulsante Sfoglia.

Se utilizzi un Mac, puoi esportare le email presenti in Outlook richiamando la funzione Esporta dal menu File o trascinando una cartella dalla barra laterale del programma al desktop (in questo caso, però, i messaggi vengono salvati in formato mbox e non PST).

Importare i messaggi in Outlook

Quando hai finito di esportare mail da Outlook, puoi usare il file .pst ottenuto per importare facilmente i tuoi messaggi di posta elettronica su un altro computer.
Tutto quello che devi fare è avviare Outlook, cliccare sul pulsante giallo File, selezionare la voce Apri (o Apri ed esporta) dalla barra laterale di sinistra e cliccare sul pulsante Importa (o Importa/esporta).

IMMAGINE QUI 3

Nella finestra che si apre, seleziona la voce Importa dati da altri programmi o file e clicca sul pulsante Avanti.
Dopodiché seleziona il formato File di dati di Outlook (pst), fai click sul pulsante Avanti ed apri il file pst creato in precedenza usando il pulsante Sfoglia.
Clicca quindi su Avanti e Fine ed attendi che la procedura di importazione dei messaggi abbia fine.
Anche in questo caso, la durata della procedura dipende dal numero di email da caricare e dalla potenza del tuo PC.

Se utilizzi un Mac, puoi importare i messaggi esportati precedentemente da Outlook richiamando la funzione Importa dal menu File o premendo sul pulsante Importa presente nella scheda Strumenti del programma.

Importare i messaggi di Outlook in altri client di posta elettronica

Vuoi importare i messaggi di Outlook in un altro client di posta elettronica?
In questo caso devi ricorrere a soluzioni diverse in base al software che intendi utilizzare.

Se, ad esempio, vuoi importare le email in Mozilla Thunderbird, puoi sfruttare le funzioni di importazione incluse nel programma oppure puoi ricorrere a delle soluzioni esterne per convertire i file PST di Outlook in file mbox “digeriti” compatibili con Thunderbird.

Per sfruttare le funzioni di importazione incluse in Thunderbird, Outlook deve essere installato sul PC e deve essere a 32 bit.
Se questi due requisiti vengono rispettati, puoi avviare l’importazione dei messaggi da Outlook aprendo Thunderbird, premendo sul pulsante che si trova in alto a destra e selezionando le voci Strumenti > Importa dal menu che si apre.
Successivamente, devi mettere il segno di spunta accanto alla voce Posta, devi andare avanti e devi scegliere Outlook come programma dal quale importare le email.

IMMAGINE QUI 4

Se utilizzi una versione a 64 bit di Outlook o non puoi installare il programma sul tuo PC, come accennato in precedenza devi ricorrere a un software esterno per convertire i file PST di Outlook in file mbox compatibili con Thunderbird.
Io ti consiglio Emailchemy che è compatibile con tutti i sistemi operativi (Windows, macOS e Linux) ed è molto facile da usare.
L’unico problema è che è a pagamento, costa circa 30 euro.
Puoi testarne le potenzialità grazie a una demo gratuita, ma tutte le email importate in Thunderbird avranno come mittente e oggetto “Please Purchase Emailchemy” e “Weird Kid Software” (ovvero il nome dell’azienda che produce il programma).
Se sei interessato, ecco tutti i passaggi che devi compiere.

  • Collegati al sito Internet di Emailchemy e scarica il programma sul tuo PC cliccando sul collegamento Zipped Installer [.zip] che si trova accanto alla voce Windows (32-bit) oppure accanto alla voce Windows (64-bit), a seconda della versione del sistema operativo installata sul tuo PC;
  • Installa Emailchemy aprendo il suo pacchetto d’installazione e cliccando sempre su Next;

IMMAGINE QUI 5

  • Avvia Emailchemy e clicca sui pulsanti Yes, I accept the terms of the license, Demo (ammesso che tu stia utilizzando la versione demo del software) e Close;
  • Seleziona la voce Outlook for Windows (PST or OST) dal menu a tendina What kind of email do you want to convert?;

IMMAGINE QUI 6

  • Clicca su Next e seleziona il file PST esportato precedentemente da Outlook;
  • Clicca sul pulsante Browse, seleziona la cartella in cui esportare i file convertiti con Emailchemy e premi prima su Next e poi su Convert;
  • Nella finestra che si apre, seleziona la voce MBOX file dal menu a tendina Tipo di file e clicca su Salva per avviare la conversione delle email;

IMMAGINE QUI 7

  • A conversione ultimata, installa il componente aggiuntivo ImportExportTools in Mozilla Thunderbird.
    Se non sai come si fa, scarica l’add-on dal sito Internet Mozilla Addons, recati nel menu ≡ > Componenti aggiuntivi di Thunderbird e seleziona la voce Installa componente aggiuntivo da file dal menu con l’icona dell’ingranaggio;
  • Ad operazione completata, riavvia Thunderbird, crea una nuova cartella locale facendo click destro sulla voce Cartelle locali che si trova nella barra laterale e recati nel menu ≡ > Strumenti > ImportExportTools > Importa file mbox di Thunderbird;
  • Nella finestra che si apre, metti il segno di spunta accanto alla voce Importa direttamente uno o più file in formato mbox, clicca su OK e seleziona i file MBOX ottenuti con Emailchemy.
    I messaggi verranno importati in delle sotto-cartelle della cartella locale che hai creato in Thunderbird.

IMMAGINE QUI 8

Se utilizzi Apple Mail, puoi importare dei file MBOX con le email di Outlook semplicemente avviando l’applicazione e selezionando la voce Importa caselle dal menu File che si trova in alto a sinistra.

Come esportare mail da Outlook.com

Se hai un account di posta elettronica su Outlook.com e vuoi esportare i messaggi di quest’ultimo in Outlook, Thunderbird, Apple Mail o qualsiasi altro client di posta elettronica, non devi far altro che configurare un nuovo account nel programma e compilare il modulo che ti viene proposto usando i seguenti dati.

IMMAGINE QUI 9

  • Nome: il nome che vuoi usare come intestazione delle tue email
  • Indirizzo email: il tuo indirizzo email @outlook.com
  • Password/Conferma password: la password del tuo indirizzo email su Outlook
  • Nome del server IMAP: imap-mail.outlook.com
  • Porta IMAP: 993
  • Metodo di crittografia IMAP: SSL
  • Nome server SMTP: smtp-mail.outlook.com
  • Porta SMTP: 587
  • Metodo di crittografia SMTP: TLS

Se invece vuoi esportare i messaggi di Outlook.com in Gmail, in modo da sincronizzare i due servizi di Web Mail, segui le indicazioni contenute nel mio tutorial su come sincronizzare Outlook con Gmail.

come esportare la rubrica di outlook

come esportare la rubrica di outlook

Dopo aver provato per qualche settimana il servizio di Web Mail targato Microsoft, Outlook.com, hai deciso di trasferirti su un’altra piattaforma e stai cercando un modo per esportare i contatti da quest’ultimo?
Vorresti trasferire la rubrica dell’ufficio, dove utilizzi Microsoft Office Outlook, sul tuo PC di casa ma non sai come fare?
Perfetto, sei capitato nel posto giusto al momento giusto.

Con la guida di oggi, vedremo infatti come salvare i contatti da Outlook.com e Outlook per averne una copia di backup e trasferirli in altri programmi o servizi di posta elettronica.
Ti assicuro che è un vero gioco da ragazzi e che ci vogliono pochissimi istanti per effettuare il tutto, quindi non perdiamo altro tempo e vediamo subito come esportare la rubrica di Outlook.

Mi occuperò prima di Outlook.com, poi del classico Outlook per Windows e macOS (nella sua versione targata 2016, che al momento in cui scrivo è la più recente) e, infine, dell’applicazione mobile di Outlook, che è disponibile per Android, iOS e Windows 10 Mobile.
Insomma:
qualunque sia il dispositivo o il sistema operativo da te utilizzato, riuscirai a trovare la soluzione che fa per te.
A me non resta altro che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

  • Esportare la rubrica di Outlook.com
  • Esportare la rubrica di Outlook per Windows
  • Esportare la rubrica di Outlook per macOS
  • Esportare la rubrica di Outlook per Android
  • Esportare la rubrica di Outlook per iOS

Esportare la rubrica di Outlook.com

IMMAGINE QUI 1

Iniziamo vedendo come esportare la rubrica di Outlook, il servizio di Web Mail che ha preso il posto di Hotmail.
In questo caso, il primo passo che devi compiere è accedere alla tua casella di posta elettronica, cliccare sull’icona con i 9 quadratini che si trova in alto a sinistra e selezionare la voce Persone nel menu che ti viene mostrato.

Nella pagina che si apre, fai clic sulla voce Gestisci che si trova in alto a destra e seleziona la voce Esporta contatti nel menu che compare.
Dopodiché espandi il menu a tendina Contatti da questa cartella e scegli se esportare tutti i contatti o soltanto alcuni contatti, andando poi a selezionare una lista tra quelle disponibili.

Per finire, clicca sul pulsante Esporta per scaricare la rubrica di Outlook.com in formato CSV.
Il file ottenuto, può essere usato per importare i contatti in qualsiasi altro client di posta elettronica (es.
Thunderbird) e/o servizio di Web-Mail.
Se ti servono maggiori informazioni al riguardo, puoi consultare il mio post su come aprire file CSV.

Esportare la rubrica di Outlook per Windows

IMMAGINE QUI 2

Se vuoi sapere come esportare la rubrica di Outlook per Windows, il programma incluso nel pacchetto Office di Microsoft, devi cliccare prima sul pulsante Filecollocato in alto a sinistra e poi sulla voce Opzioni.
Nella finestra che si apre, seleziona la voce Avanzate dalla barra laterale di sinistra e clicca sul pulsante Esporta.

Seleziona quindi l’opzione Esporta in un file e fai clic sul pulsante Avanti, scegli valori separati da virgola (Windows) come formato di esportazione e prosegui nella procedura evidenziando la voce Contatti (oppure selezionando una delle sotto-cartelle riferite ai contatti disponibili nel programma).
Superato anche questo step, clicca sul pulsante Avanti, poi su Sfogliae seleziona il percorso in cui salvare il file CSV con i contatti di Outlook.

Per avviare il salvataggio vero e proprio dei dati, clicca sui pulsanti Avanti e Fine.
Al termine del processo, potrai importare i contatti di Outlook in altri programmi e servizi di posta elettronica seguendo le indicazioni contenute nel mio tutorial su come aprire file CSV.

Per l’importazione diretta in Outlook, ti dico solo che basta andare nel menu File > Apri ed esporta, cliccare sul pulsante Importa/Esporta e scegliere prima l’opzione Importa dati da altri programmi o file e poi la voce Valori separati da virgola.
Una volta selezionato il file CSV con i contatti, la procedura d’importazione verrà portata a termine in pochissimi secondi:
te ne ho parlato anche nella mia guida su come importare contatti in Outlook.

Esportare la rubrica di Outlook per macOS

IMMAGINE QUI 3

Hai un Mac?
In questo caso, puoi esportare la rubrica di Outlook sotto forma di singoli file VCF selezionando l’icona dei due omini collocata in basso a sinistra e scegliendo i contatti da copiare:
puoi usare la combinazione cmd+clic per selezionare singoli nominativi oppure la combinazione cmd+a per selezionare tutti i nominativi contemporaneamente.
Se vuoi visualizzare solo determinati contatti o non tutti i nominativi presenti nella rubrica di Outlook, togli il segno di spunta dalle liste di contatti che non vuoi visualizzare nella barra laterale di sinistra.

A questo punto, non ti resta che trascinare i contatti che hai selezionato in una cartella del tuo computer e questi, come per “magia”, si trasformeranno in file VCF da importare in qualsiasi client o servizio di Web Mail seguendo le indicazioni che puoi trovare nel mio tutorial su come aprire file VCF.

In alternativa, se preferisci, puoi esportare tutti i contatti in un singolo file in formato OLM (compatibile sono con Outlook).
Per compiere quest’operazione, Recati nel menu File > Esporta di Outlook (in alto a sinistra) e, nella finestra che si apre, metti il segno di spunta solo accanto alla voce Contatti.

Dopodiché clicca sul pulsante Continua, scegli il percorso in cui salvare il file e clicca sul bottone Salva per completare l’operazione.

IMMAGINE QUI 4

Successivamente, per importare i contatti in formato OLM in Outlook per Mac, vai nel menu File > Importa del programma (in alto a sinistra), apponi il segno di spunta accanto alla voce File di archivio di Outlook per Mac (.olm), clicca sul pulsante Continua e seleziona il file che hai esportato in precedenza.
come importare contatti in Outlook.

Esportare la rubrica di Outlook per Android

IMMAGINE QUI 5

Outlook è disponibile anche sotto forma di applicazione per Android e permette di sincronizzare la sua rubrica con quella del sistema operativo del robottino verde.
In realtà l’applicazione non è fondamentale per ottenere la sincronizzazione della rubrica di Outlook con Android:
lo stesso risultato si può ottenere semplicemente collegando il proprio account Outlook/Hotmail ad Android, come ti ho spiegato anche nella mia guida su come configurare Hotmail su Android.

Una volta sincronizzata la rubrica di Outlook con Android, è possibile gestirla, e quindi anche esportarla, tramite l’applicazione Contatti di Google, che dovresti trovare installata “di serie” sul tuo smartphone o tablet.
Qualora così non fosse, puoi rimediare facilmente aprendo il Play Store (l’icona ▶︎ presente in home screen o nella schermata con la lista di tutte le app installate sul tuo dispositivo), cercando Contatti Google all’interno di quest’ultimo e premendo sul pulsante d’installazione dell’app.

Una volta installata l’app Contatti di Google, avvia quest’ultima, premi sul pulsante ☰ collocato in alto a sinistra e seleziona l’icona di Outlook dal menu che viene visualizzato sullo schermo.
Successivamente, fai tap sul pulsante ⋮ situato in alto a destra e scegli la voce Seleziona tutto dal menu che si apre per selezionare tutti i contatti presenti nella rubrica di Outlook.

In alternativa, se vuoi esportare solo alcuni contatti, fai un tap prolungato su uno dei nominativi di tuo interesse e seleziona gli altri mettendo il segno di spunta accanto ad essi.
Per concludere, premi sul pulsante di condivisione (l’icona con i tre pallini collegati tra loro) collocata in alto a destra, attendi che venga generato un file VCF con la rubrica di Outlook e scegli cosa farne.

Usando il menu di condivisione di Android, puoi auto-inviarti il file VCF via email usando un’applicazione come Gmail, puoi salvarlo su un servizio di cloud storage comeDropbox o Google Drive o puoi condividerlo in qualsiasi altra app adatta allo scopo.
Sta a te la scelta.

Per sapere, poi, come aprire il file VCF che hai ottenuto su altri dispositivi o applicazioni, fai riferimento al mio tutorial dedicato all’argomento.

Esportare la rubrica di Outlook per iOS

IMMAGINE QUI 6

La rubrica di Outlook si può sincronizzare anche con iPhone e iPad (come ti ho spiegato nel mio tutorial su come configurare Hotmail su iPhone), dove viene unita alla rubrica di iOS.
Questo significa che non è possibile esportarla separatamente, ma solo insieme al resto dei contatti che sono presenti nella rubrica del sistema operativo Apple.

Se accetti questo compromesso, non pensarci su due volte e scarica My Contacts Backup:
si tratta di un’app che permette di esportare i contatti di iOS in formato VCF o CSV.
È gratis fino a 500 contatti, dopodiché richiede l’acquisto di una versione Pro, che costa 2,29 euro.

Per scaricare l’applicazione sul tuo iPhone o iPad, apri l’App Store (l’icona della “A” su fondo azzurro che si trova in home screen), dopodiché seleziona la scheda Cerca che si trova in basso a destra, cerca il nome dell’applicazione e procedi con l’installazione di quest’ultima premendo sul pulsante Ottieni/Installa.
Potrebbe esserti chiesto di autenticarti tramite Face ID, Touch ID o immissione della password dell’ID Apple.

Al termine del download, avvia My Contacts Backup, consenti all’app di accedere alla tua rubrica e premi sull’icona dell’ingranaggio che si trova in basso a destra.
Vai quindi nel menu Type e scegli se esportare i contatti in formato CSV o vCard (VCF).
Fatto ciò, premi sui pulsanti Fine e Backup/Export e attendi che vanga generato il file con i contatti.

Se compare un messaggio relativo al fatto che il file della rubrica è troppo pesante e bisogna quindi rinunciare all’inclusione delle immagini di profilo, rispondi OK.
A file generato, fai poi tap sul pulsante Email e auto-inviati il file con la rubrica di iOS.

Una volta ottenuto il tuo file in formato VCF o CSV, potrai importarlo in altri sistemi e dispositivi seguendo le indicazioni che trovi nei miei tutorial su come aprire file VCF e come aprire file CSV.

come esportare contatti outlook

come esportare contatti outlook

Dopo tanti mesi passati con Microsoft Outlook, hai deciso di cambiare programma per gestire la posta elettronica ma non vuoi perdere tutti i tuoi vecchi contatti?
Hai installato Outlook anche sul PC di casa e vuoi avere la rubrica con tutti gli indirizzi presenti in ufficio anche lì?
Nulla di più facile.

Devi sapere che Outlook include una funzione che permette di esportare i contatti della rubrica in file CSV o VCF, i quali possono essere poi importati in altri programmi, servizi di posta elettronica o in altre installazioni di Outlook per trasferire tutti i propri contatti in una manciata di clic.
Scopri in dettaglio come grazie alla guida su come esportare contatti Outlook che sto per proporti.

Nel tutorial utilizzerò Outlook 2016 per Windows e macOS, che al momento in cui scrivo è la versione più recente del celebre software Microsoft.
In ogni caso, le indicazioni presenti nell’articolo sono da ritenersi valide per tutte le versioni più recenti del programma.
Inoltre accennerò alla procedura da seguire sulle edizioni più datate di Outlook e ti spiegherò come esportare i contatti dall’app mobile di Outlook e dalla sua versione Web, Outlook.com.
Insomma:
qualsiasi versione di Outlook tu abbia intenzione di utilizzare, continua a leggere e troverai risposta ai tuoi dubbi.

Indice

  • Esportare contatti da Outlook per Windows
  • Esportare contatti da Outlook per macOS
  • Esportare contatti da Outlook per Android
  • Esportare contatti da Outlook per iOS
  • Esportare contatti da Outlook.com

Esportare contatti da Outlook per Windows

IMMAGINE QUI 1

Se vuoi scoprire come esportare i contatti di Outlook dal computer e utilizzi una versione di Office recente (2007 o superiore) per.
Windows, il primo passo che devi compiere è avviare il programma tramite la sua icona presente nel menu Start (l’icona della bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo) e cliccare sul pulsante File collocato in alto a sinistra.
A questo punto, fai clic su Opzioni e, nella finestra che si apre, seleziona la voce Avanzate dalla barra laterale di sinistra.

Clicca quindi sul pulsante Esporta, seleziona l’opzione Esporta in un file e fai clic sul pulsante Avanti.
Imposta valori separati da virgola (Windows)come formato di destinazione dei contatti da esportare e clicca ancora una volta su Avanti.

Seleziona dunque la voce Contatti (oppure una sotto-cartella dei contatti, se vuoi esportare solo determinati nominativi) e clicca prima su Avanti e poi su Sfogliaper scegliere la cartella in cui salvare il file dei contatti.
Infine, fai clic ancora una volta su Avanti e poi su Fine per avviare l’esportazione dei contatti, che saranno salvati in un unico file CSV nella cartella da te scelta.

Per scoprire come importare i contatti esportati da Outlook in altri client di posta elettronica, in servizi di Web Mail o in altre installazioni del programma targato Microsoft, fai riferimento al mio tutorial su come aprire file CSV.

Versioni meno recenti di Outlook

IMMAGINE QUI 2

Se vuoi esportare contatti Outlook e utilizzi Office 2003 o precedenti, la procedura da seguire è ugualmente semplice.
Devi selezionare la voce Importa ed esporta dal menu File e, nella finestra che si apre, devi impostare valori separati da virgola (Windows) come formato di destinazione dei contatti da prima di cliccare sul pulsante Avanti.

A questo punto, seleziona la voce Contatti e fai clic ancora una volta su Avanti.
Seleziona quindi la cartella in cui esportare il file dei contatti e clicca prima su Avanti e poi su Fine per salvare il file CSV con tutti i contatti di Outlook nella cartella selezionata.
Visto che non era difficile?

Esportare contatti da Outlook per macOS

IMMAGINE QUI 3

Se utilizzi un Mac, puoi esportare i contatti da Outlook seguendo due procedure diverse:
la prima consente di ottenere dei file VCF singoli per ogni nominativo esportato (utilizzabili in tantissime applicazioni e servizi online); la seconda, invece, permette di ottenere un singolo file OLM con tutti i contatti utilizzabile con il solo Outlook.
Vediamo in dettaglio come procedere in entrambi i casi.

Per esportare i contatti di Outlook in formato VCF, apri il programma e seleziona l’icona della rubrica (il biglietto da visita) che si trova in basso a sinistra.
Scegli, dunque, quali contatti visualizzare mettendo o togliendo il segno di spunta dalle opzioni presenti nella barra laterale di sinistra (es.
Outlook o Sul mio computer) e seleziona i nominativi da esportare usando la combinazione cmd+clic.
Se vuoi selezionare tutti i contatti in contemporanea, clicca su un nominativo e poi premi la combinazione di tasti cmd+a sulla tastiera del Mac.

A questo punto, fai clic sinistro su uno qualsiasi dei contatti selezionati e trascinalo nella cartella in cui vuoi salvare i file VCF.
Rilascia, dunque, la pressione del clic sinistro e i file con i contatti verranno copiati nella cartella da te selezionata.
Non è stato, difficile, vero?

Se, invece, preferisci ottenere un file OLM con tutti i contatti, recati nel menu File di Outlook (in alto a sinistra) e seleziona la voce Esporta da quest’ultimo.
Nella finestra che si apre, metti il segno di spunta solo accanto alla voce Contatti, premi sul pulsante Continua, scegli la cartella in cui salvare il file e premi Salva per completare l’operazione.

IMMAGINE QUI 4

Se ti servono consigli su come aprire file VCF e come importarli in vari programmi e servizi di posta elettronica, consulta il mio tutorial dedicato all’argomento.
Se, invece, hai bisogno di una mano per importare i contatti in Outlook, leggi la guida che ho dedicato a questa procedura.

Esportare contatti da Outlook per Android

IMMAGINE QUI 5

Se utilizzi l’applicazione di Outlook su Android e/o hai sincronizzato la rubrica di Outlook.com con il tuo dispositivo mobile (ti ho spiegato come fare nel mio tutorial su come configurare Hotmail su Android), puoi esportare i contatti da Outlook sfruttando l’applicazione Contatti di Google.

L’applicazione Contatti di Google dovrebbe essere preinstallata sul tuo device.
Qualora così non fosse, apri il Play Store (l’icona del simbolo play colorato che si trova in home screen o nella schermata con la lista di tutte le app installate sul dispositivo), cercala all’interno di quest’ultimo, selezionala e installala premendo sul pulsante Installa.

A questo punto, apri l’app Contatti, premi sull’icona ad hamburger collocata in alto a sinistra e seleziona l’icona di Outlook dal menu che si apre.
Fatto ciò, premi sull’icona con i tre puntini verticali collocata in alto a destra, scegli la voce Seleziona tutto (o, in alternativa, scegli i singoli contatti da esportare facendo un tap prolungato su uno di essi e poi mettendo il segno di spunta accanto agli altri) fai tap sul pulsante di condivisione (l’icona con i tre pallini collegati tra loro che si trova in alto a destra).

Per concludere, attendi che venga generato il file VCF con tutti i contatti selezionati e scegli come esportarlo:
puoi auto-inviartelo via email usando una qualsiasi app per la gestione della posta elettronica (es.
Gmail) oppure puoi salvarlo in un servizio di cloud storage, comeDropbox o Google Drive.

Una volta esportati, potrai utilizzare i tuoi contatti in formato VCF seguendo le indicazioni che puoi trovare nella mia guida su come aprire file VCF.

Esportare contatti da Outlook per iOS

IMMAGINE QUI 6

Se hai seguito il mio tutorial su come configurare Hotmail su iPhone e/o hai installato l’app ufficiale di Outlook per iOS e ora vuoi esportare i contatti dalla rubrica del tuo “iPhone” (o da quella del tuo iPad), ti consiglio di avvalerti dell’applicazione My Contacts Backup, che permette di esportare la rubrica di iOS in formato VCF o CSV gratis fino a 500 contatti.
Per esportare un numero maggiore di contatti richiede l’acquisto della sua versione Pro, che costa 2,29 euro.

Utilizzare My Contacts Backup è davvero un gioco da ragazzi.
Dopo aver scaricato l’applicazione da App Store (facendo tap sull’icona della “A” su fondo azzurro che si trova in home screen, selezionando la scheda Cerca che si trova in basso a destra e cercando l’applicazione in quest’ultima), avviala e consentile l’accesso alla rubrica di iOS.

Fatto ciò, premi sull’icona dell’ingranaggio che si trova in basso a destra e scegli se esportare la rubrica in formato CSV o vCard selezionando una delle opzioni disponibili nel menu Type.
Dopodiché premi sul pulsante Fine e premi il bottone Backup/Export per avviare l’esportazione dei contatti.
Se ti viene detto che il file del backup troppo grande e che, per salvare i contatti, bisogna rinunciare alle loro immagini di profilo, rispondi in maniera affermativa all’avviso che compare sullo schermo (premendo sul pulsante OK).

Al termine dell’esportazione, premi sul pulsante Email e auto-inviati il file con i contatti.
Successivamente, potrai usare il file seguendo le indicazioni che trovi nelle mie guide su come aprire file VCF e come aprire file CSV.

Nota: la procedura appena descritta permette di esportare tutti i contatti presenti nella rubrica di iOS e non solo quelli relativi all’account Outlook.

Esportare contatti da Outlook.com

IMMAGINE QUI 7

Se utilizzi il servizio di Web Mail Outlook.com e vuoi sapere come esportare i contatti da quest’ultimo, procedi come segue.

Tanto per cominciare, collegati alla tua casella di posta elettronica su Outlook.com tramite il link fornito, effettua l’accesso con il tuo account Microsoft, indicando di dati di login quali email e password (se richiesto), clicca sull’icona con i 9 quadratini che si trova in alto a sinistra e, infine, seleziona l’icona Persone nel menu che compare sullo schermo.

Nella pagina che si apre, clicca sul pulsante Gestisci che si trova in alto a destra e seleziona la voce Esporta contatti nel menu che si apre.
Successivamente, espandi il menu a tendina Contatti da questa cartella e scegli se esportare tutti i contatti o solo dei contatti specifici (andando quindi a selezionare una delle liste contatti disponibili nel tuo account Outlook).
Pigia dunque sul pulsante Esporta, in modo da poter scaricare sul tuo PC un file CSV con la rubrica di Outlook.com.

come eliminare account outlook

come eliminare account outlook

Nei giorni scorsi hai seguito la mia guida su come creare account Outlook e tutto soddisfatto della cosa hai dunque cominciato ad utilizzare il tuo nuovo indirizzo di posta elettronica.
Con il passare dei giorni ti sei però reso conto di non avere effettivamente bisogno di un ulteriore indirizzo email ed hai quindi cercato di capire come fare per poter eliminare account Outlook.
Se in questo momento sei qui e stai leggendo questa guida è tuttavia abbastanza evidente il fatto che purtroppo non sei ancora riuscito nel tuo intento.
Se le cose stanno davvero così non hai però motivo di preoccuparti… posso infatti spiegarti io, passaggio dopo passaggio, come fare per riuscire “nell’impresa”.

Prima che tu possa spaventarti e pensare a chissà quale complicata operazione sia necessario eseguire, voglio specificarti sin da subito che eliminare account Outlook non è affatto complicato, devi credermi.
Si tratta infatti di una procedura molto facile da effettuare e per la messa a segno della quale sono necessari soltanto pochi minuti di tempo libero e, chiaramente, un minimo di concentrazione.
Nient’altro.

Se sei dunque effettivamente intenzionato a scoprire che cosa bisogna fare per poter eliminare account Outlook, ti suggerisco di metterti ben comodo e di leggere scrupolosamente le indicazioni che sto per fornirti.
Sono sicuro che alla fine riuscirai nel tuo intento e che alla prima buona occasione sarai anche ben disponibile a spiegare ai tuoi amici bisognosi di ricevere il medesimo aiuto come fare.
Sei Pronto?
Si?
Grandioso, allora mettiamo al bando le ciance e cominciamo subito a darci da fare.

Prima di spiegarti come eliminare account Outlook è bene però che tu tenga conto di una cosa.
Un account Outlook è la combinazione di un indirizzo email e di una password che usi per accedere al servizio di posta elettronica di casa Redmond ma anche ad altri servizi targati Microsoft, ad esempio OneDrive, Windows Phone e Xbox Live.
Un account Outlook coincide quindi con un account Microsoft. Di conseguenza, eliminare un account Outlook equivale ad eliminare account Microsoft.
Mi raccomando, tienine cono.

Cosa fare prima di eliminare account Outlook

Prima di portare a termine la procedura mediante la quale eliminare account Outlook, ti suggerisco di effettuare alcune semplici ma importantissime operazioni.

Tanto per cominciare, verifica che non ci siano servizi in abbonamento attivi sul tuo account.
In caso di servizi attivi, andando a eliminare account Outlook potresti infatti correre il rischio che ti vengano addebitate delle somme per qualcosa di cui non usufruirai più.

Per verificare che sul tuo account non ci siano servizi attivi, clicca qui e premi sul pulsante blu Accedi in modo tale da collegarti al pannello di gestione degli abbonamenti ed accertati del fatto che non siano indicate eventuali sottoscrizioni.
Qualora fossero invece presenti delle sottoscrizioni, rimuovile facendo clic sull’apposita opzione.

IMMAGINE QUI 1

Ti invito poi a prestare particolare attenzione alla presenza di eventuali saldi relativi a carte regalo Microsoft o Xbox che potrebbero essere attivi sul tuo account.

Nel caso in cui avessi del saldo facente riferimento a carte regalo, ti suggerisco di sfruttarlo prima eliminare account Outlook.
Non facendo in questo modo il saldo ottenuto tramite carte regalo andrebbe inevitabilmente perso al momento della chiusura dell’account.

Inoltre, se sino a questo momento hai utilizzato il tuo account per l’invio e la ricezione della posta elettronica tieni conto che prima di effettuarne l’eliminazione potrebbe tornarti utile scaricare una copia dei contatti che hai su Outlook.com.
Se non sai come fare, leggi la mia guida su come esportare la rubrica di Outlook per scoprire tutti i passaggi da effettuare.

IMMAGINE QUI 2

Tieni poi presente che se è tua intenzione eliminare account Outlook perché non ti piace più il nome che hai scelto (per intenderci, la parte che viene prima della @) puoi far fronte alla cosa anche andando a creare degli alias, vale a dire degli indirizzi di posta elettronica secondari che fanno però capo all’indirizzo principale.

Gli alias mantengono la stessa cartella di posta in arrivo e gli stessi contatti dell’indirizzo principale.
L’utilizzo di un alias Outlook può rivelarsi molto utile per differenziare la corrispondenza senza andare a creare realmente un altro indirizzo email.

Se ti interessa creare un alias, premi sulla voce Le tue info collocata nella parte alta della barra blu annessa alla pagina Web per il controllo dell’account Microsoft a cui puoi accedere facendo clic qui ed effettuando il login con i tuoi dati.
Successivamente clicca sulla voce Gestisci il modo in cui accedi a Microsoft.

IMMAGINE QUI 3

In seguito, effettua la verifica della tua identità digitando la tua password o il codice di sicurezza oppure, se non hai ancora provveduto a farlo, indica quale metodo intendi utilizzare per proteggere ulteriormente l’account.

Per finire, premi sulla voce Aggiungi e-mail annessa alla sezione Alias dell’account e compila il modulo visualizzato a schermo digitando l’indirizzo di posta elettronica che desideri utilizzare come alias.

Dal menu a tendina collocato di lato puoi scegliere se far terminare il tuo alias con @outlook.it o @outlook.com.
Infine, fai clic sul bottone Aggiungi alias.

Cosa fare per eliminare account Outlook

A questo punto direi che sei finalmente pronto per poter passare all’azione vera e propria.
La prima mossa che devi effettuare per eliminare account Outlook è collegarti al pannello di gestione dell’account Microsoft facendo clic qui ed eseguire l’accesso usando come nome utente il tuo indirizzo Outlook e come password la parola chiave che hai scelto quando hai creato l’account.
Dopo aver messo i dati richiesti, fai clic sul pulsante Accedi.

Adesso clicca sul la voce Sicurezza e privacy che si trova in alto a destra e poi premi sulla voce Altre impostazioni di sicurezza che trovi in corrispondenza della sezione Sicurezza account nella nuova pagina visualizzata.

Nota: Nel caso in cui ti dovesse essere richiesto, completa la procedura di verifica della tua identità richiedendo un codice di sicurezza mediante messaggio di posta elettronica o tramite SMS dopodiché clicca su Invia il codice ed inserisci il codice che hai ricevuto tramite messaggio di posta elettronica o come messaggio sul cellulare nell’apposito campo che ti viene mostrato a schermo.
Dopodiché premi sul pulsante Invia.

IMMAGINE QUI 4

Scorri sino in fondo la nuova schermata che ti viene mostrata, individua la sezione Chiudi il tuo account e poi clicca sulla voce Chiudi l’account.

Per finire, fai clic sul bottone Avanti, poi metti il segno di spunta accanto a tutte le opzioni che ti vengono mostrate (Outlook.com, Hotmail e OneDrive non saranno più accessibili, I contenuti potrebbero non funzionare come previsto ecc.), indica il motivo in base al quale hai deciso di effettuare la chiusura dell’account mediante l’apposita menu a tendina presente in basso e successivamente fai clic prima sul pulsante Contrassegna e poi su Fine per portare a termine la procedura.

A questo punto puoi finalmente dirti soddisfatto:
sei riuscito a portare a termine e con successo tutto il procedimento mediante cui eliminare account Outlook.
Non posso far altro se non farti i miei complimenti!

IMMAGINE QUI 5

Cosa fare per annullare la procedura per eliminare account Outlook

Tieni presente che qualora in futuro dovessi cambiare idea e volessi dunque annullare la procedura mediante cui eliminare account Outlook potrai tornare sui tuoi passi senza problemi.

Infatti, proprio tenendo conto di tale eventualità il team di Microsoft consente di recuperare l’account eliminato entro 60 giorni dall’esecuzione della procedura di chiusura dello stesso.
Durante tale arco di tempo, l’account viene contrassegnato per la chiusura ma in realtà esiste ancora.

Per poter riaprire l’account Outlook eliminato dovrai essere in grado di dimostrare che stai usando le info per la sicurezza correnti del tuo account.

IMMAGINE QUI 6

Per fare ciò, non devi far altro che connettere al tuo account su Outlook.com o da qualsiasi altro sito Internet dell’azienda e cliccare sul pulsante Continua, voglio riaprire l’account.
Successivamente dovrai effettuare la verifica dell’identità accettando la ricezione del codice di sicurezza tramite posta elettronica oppure tramite SMS e per concludere dovrai premere sul pulsante Fine.

come creare account outlook

come creare account outlook

C’è poco da fare, al giorno d’oggi avere un indirizzo di posta elettronica rappresenta l’abc del mondo telematico.
Infatti, disporre di un indirizzo email è fondamentale non solo per inviare e ricevere messaggi di posta elettronica, ma anche per potersi registrare a social network e vari altri servizi.
Come dici?
Sei al corrente di quanto sia importante farlo, visto che i tuoi amici ti hanno suggerito di rivolgerti ad Outlook, ma non hai la più pallida idea di come fare?
Beh, se le cose stanno così non devi preoccuparti, posso spiegarti come creare un account Outlook.

Prima di illustrarti nel dettaglio tutti i passaggi necessari voglio però specificarti che mi riferisco al servizio di posta elettronica reso disponibile da Microsoft.
Trattasi di una risorsa estremamente funzionale e completamente gratuita sulla quale tantissime persone fanno affidamento per la corrispondenza elettronica.
Sappi inoltre che alla definizione “account Outlook” corrisponde anche quella di “account Microsoft”, quindi è possibile sfruttare un account Outlook non solo per la posta elettronica, ma anche per tutti gli altri servizi offerti dall’azienda di Redmond, come per esempio SkypeOneDriveOffice Online.

Detto ciò, se sei, dunque, intenzionato a scoprire che cosa bisogna fare per riuscire nel tuo intento, ti invito a metterti seduto bello comodo e a concentrarti sulla lettura delle seguenti righe.
Tutti i passaggi che sto per illustrarti sono davvero molto semplici da effettuare e possono essere eseguiti da computer, ma anche da smartphone e tablet.
Sei pronto per iniziare?
Sì?
Benissimo! Ti auguro una buona lettura e, soprattutto, un buon lavoro.

Indice

  • Creare un account Outlook da computer
  • Creare un account Outlook da smartphone e tablet

Creare un account Outlook da computer

IMMAGINE QUI 1

Per creare un account Outlook puoi innanzitutto procedere da computer, tramite il sito Internet ufficiale di Microsoft.
Per farlo, collegati alla sua home page, tramite un browser per la navigazione in Internet (per esempio Google Chrome) e premi sul pulsante Crea account gratuito.

Nella nuova schermata che ti viene mostrata, inserisci il nome dell’indirizzo email che vuoi creare (per esempio il tuo nome o un nickname), nel campo di testo Nuovo indirizzo email, poi fai clic sull’icona della freccia verso il basso, per scegliere tra l’estensione outlook.it e outlook.com.

Premi quindi sul pulsante Avanti, per proseguire, e inserisci la password che intendi utilizzare per accedere all’indirizzo email.
A tal proposito, ricorda che devi indicare una password che sia composta da almeno 8 caratteri e che contenga almeno due elementi, tra lettere maiuscole o minuscole, numeri o simboli.

Fatto ciò, se non vuoi ricevere email promozionali da parte di Microsoft, togli il segno di spunta in corrispondenza della voce Invia messaggi promozionali da Microsoft e fai clic sul pulsante Avanti.

IMMAGINE QUI 2

Adesso, utilizza i campi di testo Nome e Cognome, per digitare le tue informazioni personali, premi sul pulsante Avanti, indica il paese di residenza, utilizzando il menu che trovi in corrispondenza della voce Paese/area geografica, e poi fai riferimento ai menu a tendina GiornoMese e Anno, per digitare anche questi ultimi dati.

Fatto ciò, premi sul pulsante Avanti per proseguire e adesso verifica la tua identità, inserendo il codice di conferma che ti viene mostrato a schermo.
Infine, per terminare la creazione dell’account Outlook, premi sul pulsante Avanti.

IMMAGINE QUI 3

Prima di accedere alla tua casella di posta elettronica, ti verrà chiesto di eseguire una brevissima operazione di configurazione della sua interfaccia utente.
Nella pagina di benvenuto che ti viene mostrata, infatti, clicca sull’icona della freccia verso destra, imposta la lingua e il fuso orario, utilizzando i relativi menu a tendina.

Prosegui cliccando nuovamente sull’icona della freccia verso destra e scegli anche il tema grafico che vuoi utilizzare, selezionando quello che più ti piace a livello estetico.

A questo punto ti verrà chiesto di inserire una firma personalizzata nella schermata Aggiungi la tua firma.
Tale opzione è facoltativa:
tramite la voce Personalizzata puoi, per esempio, digitarne una oppure puoi utilizzare quella predefinita (Inviato da Outlook).
Se non ti interessa questa possibilità, premi semplicemente sulla voce Disattiva.

Fatto ciò, premi sulla freccia verso destra e attendi che ti venga mostrato il messaggio [nome], la configurazione è terminata! a conferma dell’avvenuta configurazione della casella di posta elettronica Outlook. Infine, premi sul pulsante Avvia, per accedere alla tua casella di posta elettronica e iniziare a utilizzarla per inviare e ricevere email.

IMMAGINE QUI 4

Ti segnalo che, da computer, puoi accedere in qualsiasi momento all’account di posta elettronica appena creato attraverso il servizio di Webmail di Outlook. Per farlo, e quindi leggere tutti i messaggi ricevuti e mandare una nuova email, collegati al sito Internet ufficiale del servizio e premi sul pulsante Accedi che puoi trovare nella schermata di benvenuto, in modo da inserire i dati di accesso appena registrati (email e password).

Per quanto riguarda l’utilizzo della casella di posta elettronica puoi anche scegliere di configurare Outlook in uno tra i principali programmi di posta elettronica, tra cui anche il software gratuito Posta e calendario di Windows 10, oppure il client a pagamento Microsoft Outlook.

Creare un account Outlook da smartphone e tablet

IMMAGINE QUI 5

Se non hai la possibilità di creare un account Outlook da computer, puoi utilizzare il tuo smartphone o tablet.
Per farlo, però, devi procedere attraverso l’impiego del browser che solitamente utilizzi per navigare su Internet, come per esempio Google Chrome (Android/iOS) o Safari (su iOS).
Questo perché, anche se Outlook è disponibile all’utilizzo tramite app per Android e iOS, quest’ultima non permette di creare nuovi account, ma soltanto di gestire quelli preesistenti.

Detto ciò, avvia il browser che preferisci e collegati al sito Internet ufficiale di Outlook.com.
Le operazioni da effettuare da smartphone e tablet sono del tutto simili a quelle precedente indicate per computer. Nella schermata che ti viene mostrata, premi sulla voce Crea un account gratuito e indica il nome dell’indirizzo email che vuoi creare, utilizzando il campo di testo Nuovo indirizzo email.

Fai quindi tap sull’icona della freccia verso il basso, per scegliere tra un account Outlook.it o, Outlook.com e premi sul pulsante Avanti per proseguire.
Adesso indica, nel campo di testo crea password, la password che vuoi utilizzare per accedere al tuo account e fai tap nuovamente sul pulsante Avanti.

Per continuare, inserisci il tuo nome e il tuo cognome negli appositi campi di testo e fai tap sul bottone Avanti, dopodiché utilizza il menu a tendina che trovi in corrispondenza delle voci paese/area geografica e data di nascita per indicare anche queste ultime informazioni.

IMMAGINE QUI 6

Fatto ciò, completa la creazione del nuovo indirizzo email, inserendo il codice di conferma che ti viene mostrato nel campo di testo immetti caratteri che vedi, premi nuovamente su Avanti, digita il tuo numero di telefono e, infine, premi sul pulsante Invia codice.

Per confermare la registrazione dell’account di posta elettronica ti verrà chiesto di digitare il codice di sicurezza che ti viene mostrato (serve per la verifica dell’identità).
Digitalo nel campo di testo immetti il codice di accesso e, infine, premi sul pulsante Avanti, per terminare.

A questo punto, qualora ti venga richiesto, non ti resta che eseguire la breve configurazione del tuo account di posta elettronica, impostando il fuso orario e la lingua e premendo poi sul pulsante Salva.

Per accedere alla posta elettronica, puoi utilizzare l’applicazione precedentemente menzionata di Outlook per Android e iOS, scaricandola tramite il Play Store di Android o l’App Store di iOS oppure collegarti direttamente al sito Internet ufficiale di Outlook e premere sul pulsante Accedi collocato al centro dello schermo.

come configurare outlook con gmail

come configurare outlook con gmail

Attenendoti alle indicazioni presenti nella mia guida creare account Gmail di recente hai provveduto a creare una casella di posta elettronica con Google.
Non c’è che dire, puoi reputarti più che soddisfatto.
Nonostante l’ottimo obiettivo raggiunto c’è una cosa che ad oggi non sei ancora riuscito a fare e che pensi possa aiutarti di gran lunga nella gestione della corrispondenza elettronica:
configurare Outlook con Gmail.

Microsoft Outlook è infatti uno dei programmi più avanzati per la gestione della posta elettronica.
Con Microsoft Outlook è possibile non solo leggere ed inviare e-mail ma anche gestire gli appuntamenti in calendario, organizzare la rubrica dei contatti ed effettuare svariate altre operazioni.
Chiedersi quindi come fare per configurare Outlook con Gmail appare più che lecito se l’obiettivo è quello di cercare di gestire in maniera migliore la corrispondenza virtuale.

Se è dunque tua intenzione scoprire che cosa bisogna fare per poter configurare Outlook con Gmail ti suggerisco di metterti comodo e di concentrarti sulla lettura delle seguenti righe.
Lo so, il fatto che Outlook abbia tante, anzi tantissime funzioni ti fa pensare che l’operazione di configurazione possa essere difficile però credimi, le cose non stanno così ed io sono qui per dimostrartelo.
In poche righe ti spiegherò infatti tutto ciò che devi fare per poter configurare Outlook con Gmail.
Pronto?
Si?
benissimo, allora cominciamo.

Operazioni preliminari

A prescindere dal fatto che tu voglia configurare Outlook con Gmail sul tuo computer o sul tuo cellulare c’è un’importante operazione che devi effettuare prima di ogni altra cosa:
impostare il servizio di posta elettronica di Google per scaricare mail in un programma esterno.

Per effettuare questa operazione clicca qui per accedere al tuo account Gmail.
Se richiesti inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo Inserisci la tua email e premi su Avanti dopodiché digita la password nel campo password e clicca su Accedi.

IMMAGINE QUI 1

Una volta visualizzata la pagina principale di Gmail premi sull’icona raffigurante una ruota di ingranaggio che trovi collocata in alto a destra e clicca sulla voce Impostazioni annessa al menu che ti viene mostrato.

IMMAGINE QUI 2

Clicca ora sulla scheda Inoltro e POP/IMAP, porta il cursore del mouse in corrispondenza della sezione Scarica tramite POP e spunta la casella presente in corrispondenza della voce Attiva POP solo per i messaggi che arrivano a partire da adesso.
Assicurati poi che in corrispondenza della voce 2.
Quando i messaggi vengono scaricati tramite POP
sia selezionata l’opzione conserva la copia Gmail in Posta in arrivo dal menu laterale (in caso contrario seleziona tale voce) in modo che i messaggi scaricati tramite Outlook non vengano cancellati dai server di Gmail.

A questo punto, spostati nella sezione Accesso IMAP del pannello di gestione di Gmail, metti il segno di spunta accanto alla voce Attiva IMAP (se non c’è già) e fai click sul pulsante Salva modifiche collocato in basso per salvare le modifiche ed abilitare sia il supporto IMAP che il supporto POP3 in Gmail.

IMMAGINE QUI 3

Microsoft Outlook viene considerato da Google come “applicazione meno sicura” in quanto non rispetta gli ultimissimi standard di sicurezza per l’accesso alle caselle di posta elettronica, questo significa che per utilizzarla devi attivare il supporto alle applicazioni meno sicure nel tuo account Gmail.

Collegati quindi a google.it o google.com, effettua l’accesso al tuo account Google (se necessario) e clicca prima sulla tua foto in alto a destra e poi sul pulsante Account personale per accedere al pannello di gestione del tuo account.
Nella pagina che si apre, fai click sulla voce Accesso e sicurezza, sposta su ON la levetta relativa all’opzione Consenti app meno sicure (in fondo alla pagina) e il gioco è fatto.

IMMAGINE QUI 4

Se sul tuo account Google hai attivato la verifica in due passaggi,  devi generare una password specifica per la app, ma in alcuni casi quest’operazione non è consentita per le app meno sicure (quindi potresti dover disattivare la verifica in due passaggi, e io personalmente te lo sconsiglio).
Per maggiori info sulle “app meno sicure” e il loro utilizzo con Gmail clicca qui.

Configurare Outlook con Gmail su computer

Se è tua intenzione capire come fare per configurare Outlook con Gmail sul tuo computer e se stai avviando il client per la posta elettronica per la prima volta in assoluto sappi che sarà il programma stesso a richiedenti l’impostazione di un account e-mail tramite un’apposita e semplice procedura guidata.

Se invece non è la prima volta che utilizzi Outlook sul tuo computer dopo aver avviato il programma clicca prima sul pulsante File collocato in alto a sinistra, poi su Impostazioni account per due volte consecutive e infine su Nuovo.
Fatto ciò verrà avviata la procedura di configurazione per la posta in entrata e per quella in uscita.

A questo punto, per poter configurare Outlook con Gmail ti verrà chiesto di fornire alcuni dati inerenti te e il tuo indirizzo di posta elettronica targato Google:
nome, indirizzo e-mail e password di accesso all’account (da digitare per due volte).

IMMAGINE QUI 5

Tieni presente che qualora sul tuo account Google risulti attiva la verifica in due passaggi potrebbe esserti richiesto di creare una password specifica per poter configurare Outlook con Gmail.
Per scoprire come fare puoi dare uno sguardo alla mia guida su come autenticare account Google.

Dopo aver digitato i dati richiesti premi su Avanti, attendi che venga effettuata la verifica dei server e se tutto è andato per il verso giusto clicca sul pulsante Fine per terminare la configurazione dell’account.

IMMAGINE QUI 6

Se Outlook non è in grado di configurare in maniera corretta l’indirizzo di Gmail, verifica di aver digitato correttamente tutti i dati e di aver autorizzato l’accesso per le “app meno sicure” nelle impostazioni del tuo account. In alternativa metti il segno di spunta accanto alla voce Configura manualmente le impostazioni del server o tipi di server aggiuntivi, clicca su Avanti, seleziona la voce POP o IMAP, vai ancora avanti e configura i parametri di Gmail in maniera manuale.

Puoi configurare Gmail usando il protocollo IMAP o quello POP3. Il protocollo IMAP (quello che ti consiglio di utilizzare) è più moderno e consente l’utilizzo dello stesso account su più dispositivi contemporaneamente mantenendo sincronizzati i messaggi (sia in entrata che in uscita) su tutte le postazioni di lavoro.
Il protocollo POP3 invece è più datato e prevede l’utilizzo del servizio di posta elettronica su un singolo dispositivo, difatti provvede a cancellare i messaggi dai server remoti non appena questi vengono scaricati sul PC (salvo l’attivazione di apposite funzioni di backup).

Fatta questa doverosa distinzione, per poter configurare Outlook con Gmail compila i campi visualizzati a schermo immettendo le seguenti “coordinate”.

IMMAGINE QUI 7

IMAP

  • Server posta in arrivo (IMAP): imap.gmail.com
    • Porta:
      993
    • Richiede SSL:
      si
    • Richiede autenticazione:
      si
  • Server posta in uscita (SMTP): smtp.gmail.com
    • Porta:
      465 o 587
    • Richiede SSL:
      si
    • Richiede autenticazione:
  • Nome completo o nome visualizzato: [Il tuo nome]
  • Nome account o Nome utente: indirizzo di posta elettronica Gmail (es.
    nomecognome@gmail.com)
  • Indirizzo e-mail: indirizzo di posta elettronica Gmail (es.
    nomecognome@gmail.com)
  • Password: password scelta in fase di creazione della casella di posta elettronica Gmail

POP3

  • Server posta in arrivo (IMAP): pop.gmail.com
    • Porta:
      995
    • Richiede SSL:
      si
    • Richiede autenticazione:
      si
  • Server posta in uscita (SMTP): smtp.gmail.com
    • Porta:
      465 o 587
    • Richiede SSL:
      si
    • Richiede autenticazione:
    • Nome completo o nome visualizzato:
      [Il tuo nome]
  • Nome account o Nome utente: indirizzo di posta elettronica Gmail (es.
    nomecognome@gmail.com)
  • Indirizzo e-mail: indirizzo di posta elettronica Gmail (es.
    nomecognome@gmail.com)
  • Password: password scelta in fase di creazione della casella di posta elettronica Gmail

Effettuati i passaggi indicati e compilati i campi visualizzati a schermo così come ti ho suggerito di fare dovresti essere finalmente riuscito a configurare Outlook con Gmail sul tuo computer.

Per verificare che tutto sia andato per il verso giusto ti suggerisco di dare uno sguardo alla sezione Posta in arrivo accertandoti del fatto che siano presenti i tuoi messaggi di posta elettronica e/o di inviare una nuova mail.

IMMAGINE QUI 8

Se riscontri qualche problema nell’uso di Outlook o se vuoi saperne di più riguardo specifiche funzioni ti suggerisco di dare uno sguardo alla mia guida su come mandare una mail.

Come sincronizzare i contatti tra Outlook e Gmail

Se oltre alla posta vuoi configurare la rubrica di Gmail in Outlook, mi spiace ma devi ricorrere a delle soluzioni esterne.
Fra i software che permettono di sincronizzare i contatti fra Outlook e Gmail c’è GO Contact Sync Mod che è completamente gratuito, open source e supporta tutte le versioni di Office dalla 2003 alla 2016.
Di tanto in tanto può smettere di funzionare a causa delle modifiche apportate a Gmail o Outlook ma in genere gli sviluppatori “sistemano” il software nel giro di poco tempo.

GO Contact Sync Mod supporta sia la sincronizzazione bidirezionale dei contatti sia quella unidirezionale (cioè solo da Outlook a Gmail o da Gmail ad Outlook).
Per scoprire più in dettaglio come funziona consulta la mia guida su come sincronizzare contatti Gmail in cui ti ho illustrato tutte le funzioni dell’applicazione.

IMMAGINE QUI 9

Configurare Outlook con Gmail su smartphone e tablet

Oltre che come client per computer Outlook è anche disponibile come app per smartphone e tablet.
Se è quindi tua intenzione scoprire come fare per configurare Outlook con Gmail sul tuo device mobile la prima operazione che devi effettuare è aprire l’app store presente sulla piattaforma del tuo dispositivo, premere sul campo di ricerca, digitare outlook, premere sull’anteprima dell’app e avviare il download della stessa.
Se hai uno smartphone Windows Phone non c’è bisogno di scaricare l’app Outlook poiché risulta installata di default.

Attendi qualche istante affinché le procedure di download e di installazione vengano avviate e portate a termine dopodiché premi sull’icona di Outlook che è stata aggiunta alla home screen del tuo dispositivo.

Una volta visualizzata la schermata principale della app, fai “tap” sul pulsante Inizia, digita il tuo indirizzo Gmail nell’apposito campo di testo e premi su Continua.
Dopodiché effettua l’accesso al tuo account Google, premi sul pulsante Consenti collocato in fondo alla schermata che si apre e il gioco è fatto.
Se ti viene chiesto di aggiungere anche un altro account, rifiuta.

IMMAGINE QUI 10

Effettuati questi passaggi la procedura mediante cui configurare Outlook con Gmail verrà portata a termine.
Saranno dunque rilevate automaticamente tutte le impostazioni e i parametri necessari per utilizzare Gmail tramite l’app Outlook e nel giro di pochi istanti potrai finalmente accedere alla tua corrispondenza elettronica.

Per verificare che tutto sia andato per il verso giusto ti suggerisco di dare uno sguardo alla sezione Posta in arrivo accertandoti del fatto che siano presenti i tuoi messaggi di posta elettronica e/o di inviare una nuova mail.

Se utilizzi un Windows Phone, puoi impostare un nuovo account in Outlook (che come già detto è incluso “di serie” nel sistema operativo) recandoti nel menu delle impostazioni, selezionando la voce email e account dalla schermata  che si apre e premendo sul pulsante aggiungi un account.
Seleziona quindi la voce relativa a Google, immetti i dati del tuo account e il gioco è fatto.

Sincronizzare Outlook e Gmail

Se utilizzi Outlook.com (il servizio di Web Mail targato Microsoft), puoi sincronizzare i messaggi di quest’ultimo con i messaggi di Gmail seguendo le indicazioni presenti nel mio tutorial su come sincronizzare Outlook con Gmail.
In questo modo potrai visualizzare i messaggi ricevuti sul tuo account Gmail in Outlook o viceversa.

come configurare outlook

come configurare outlook

Ogni volta è la stessa storia:
per controllare le tue email di lavoro, devi avviare il browser, collegarti al sito ufficiale del provider utilizzato e inserire i dati di accesso al tuo account.
Stufo di ripetere questa operazione tutti i giorni e più volte nella stessa giornata, hai deciso di utilizzare Outlook anche per la tua casella di posta elettronica aziendale.
Purtroppo, però, non ricordi la procedura per configurare il software di casa Microsoft e, per non disturbare il tuo migliore amico che aveva configurato il tuo account personale, vorresti sapere la procedura per riuscire nel tuo intento.

Se le cose stanno effettivamente così, lasciati dire che sei arrivato nel posto giusto al momento giusto.
Con la guida di oggi, infatti, ti spiegherò come configurare Outlook sia su computer che su smartphone e tablet e consultare le tue email ovunque tu sia, anche senza una connessione Internet.
Infatti, Microsoft Outlook consente di accedere alle proprie email scaricate dal server anche in modalità offline e, con l’applicazione per dispositivi mobili, è possibile ricevere, leggere e inviare email anche quando non è disponibile un computer.
Come dici?
Non vedi l’ora di saperne di più?
Allora non perdere altro tempo e approfondisci subito l’argomento.

Coraggio:
mettiti bello comodo, prenditi cinque minuti di tempo libero e leggi con attenzione i prossimi paragrafi.
Scegli la configurazione che ritieni più adatta alle tue esigenze, segui attentamente le indicazioni che sto per darti e ti assicuro che riuscirai a configurare il tuo indirizzo email su Outlook in men che si dica.
Scommettiamo?

Indice

  • Configurare Outlook su computer
    • Windows
    • macOS
  • Configurare Outlook su smartphone e tablet
    • Android
    • iOS
  • Come accedere a Outlook da browser
  • Come configurare indirizzi Outlook

Configurare Outlook su computer

Outlook è uno dei più popolari programmi per la gestione dell’email ed è incluso nella suite Office di Microsoft.
Il software è disponibile per PC Windows (anche sotto forma di applicazione per Windows 10) e macOS e supporta tutti i principali provider di posta elettronica e, di conseguenza, ne consente la configurazione automatica in pochi istanti.
Tuttavia, è possibile configurare Outlook anche manualmente impostando ogni singolo dato del provider utilizzato.
Ecco la procedura da seguire per riuscire nel tuo intento.

Windows

IMMAGINE QUI 1

Per configurare Outlook su un PC Windows, avvia il software di casa Microsoft, inserisci l’indirizzo email da configurare nel campo apposito e fai clic sul pulsante Connetti per tentare la configurazione automatica.
Infatti, se il tuo provider di posta elettronica è tra i più usati (ad esempio Gmail, Outlook.com, Yahoo ecc.) e supportato nativamente da Microsoft Outlook, il tuo account sarà configurato in automatico e, in pochi istanti, sarà pronto all’uso.

Se la configurazione automatica non è andata a buon fine o preferisci la configurazione manuale, nella prima schermata di Outlook inserisci il tuo indirizzo email nel campo apposito, apponi il segno di spunta accanto alla voce Consenti la configurazione manuale dell’account e premi sul pulsante Connetti.
Nella schermata successiva, seleziona uno dei protocolli disponibili tra POP e IMAP a seconda delle tue esigenze.

POP (o POP3) è un protocollo più datato che consente di scaricare i messaggi di posta elettronica in locale cancellandoli dal server del provider utilizzato e, quindi, non più visibili accedendo alla casella email da un secondo dispositivo o dal browser.
IMAP (o iMAP4), invece, è un protocollo più moderno che permette al programma utilizzato di connettersi al server, richiedere il contenuto dei nuovi messaggi e memorizzarli in cache senza che siano eliminati dal server, permettendone così l’accesso anche da altri dispositivi.

Dopo aver valutato quale protocollo utilizzare e aver fatto la tua scelta, inserisci i dati richiesti nei campi Server e Porta relativi alle voci Posta in arrivo e Posta in uscita, scegli se usare (o meno) un Metodo di cittografia e clicca sul pulsante Avanti.
Puoi trovare i dati relativi ai protocolli IMAP e POP da usare per la configurazione del tuo indirizzo email sul sito ufficiale del provider utilizzato.
In alternativa, puoi leggere una delle mie guide dedicate all’argomento.

  • Come impostare Gmail
  • Come configurare posta Alice
  • Come configurare mail Libero
  • Come configurare mail Aruba
  • Come configurare SMTP Fastweb

Per completare la configurazione del tuo account di posta elettronica su Microsoft Outlook, inserisci la password con la quale accedi alla tua casella di posta elettronica nel campo Password e premi sul pulsante Connetti.
Attendi che la procedura di connessione al server e la verifica dei dati inseriti sia completata e clicca sul pulsante Fatto per terminare la configurazione.

Se, invece, hai tentato di configurare il tuo account utilizzando il protocollo IMAP ma non sei riuscito nel tuo intento, probabilmente il tuo provider richiede prima l’attivazione di tale protocollo.
A tal proposito, potrebbe esserti d’aiuto la mia guida su come attivare IMAP.

Devi sapere che quella che ti ho appena descritto è la configurazione di un account al primo avvio di Outlook.
Se in passato hai già utilizzato il client di posta elettronica di casa Microsoft utilizzando un account e adesso vorresti aggiungerne un altro, fai clic sulla voce File presente in alto a sinistra e premi sul pulsante Aggiungi account.
Nella nuova finestra aperta, digita l’indirizzo email da configurare nel campo apposito e ripeti quanto descritto in precedenza.

macOS

IMMAGINE QUI 2

Al primo avvio di Microsoft Outlook, se sul tuo Mac è già in uso un altro client di posta elettronica (ad esempio Mail su macOS), ti sarà chiesto di aggiungere in automatico l’indirizzo configurato sull’altro software premendo sul pulsante Aggiungi [indirizzo].
Se, invece, vuoi aggiungere un nuovo indirizzo email, clicca sul pulsante Aggiungi altri, inseriscilo nel campo nomeutente@provider.com e premi sul pulsante Continua.

In automatico, Outlook tenterà di associare al tuo indirizzo email il suo provider:
se l’associazione è giusta, segui la procedura guidata di configurazione e in pochi istanti il tuo indirizzo email sarà pronto per essere utilizzato con il programma.

Se, invece, il provider non viene rilevato in automatico, nella schermata Scegliere il provider per [indirizzo email], seleziona quello di tuo interesse cliccando su una delle opzioni tra Office 365, Outlook.com, Exchange, Google, iCloud e Yahoo.
In alternativa, seleziona l’opzione IMAP/POP per procedere con la configurazione manuale.

Nella schermata successiva, seleziona, quindi, se utilizzare il protocollo POP o IMAP tramite il menu a tendina presente sotto la voce Tipo, dopodiché assicurati che i dati riportati nei campi Indirizzo email e Nome utente siano corretti e digita la password associata al tuo account nell’apposito campo.
Prosegui nella configurazione indicando i dati richiesti nei campi Password, Server posta in arrivo, Server posta in uscita e indica le relative Porte, dopodiché premi sul pulsante Aggiungi account, attendi pochi secondi e clicca sulla voce Fatto per completare la configurazione.

IMMAGINE QUI 3

Per aggiungere un nuovo account su Outlook, seleziona l’opzione Strumenti presente nel menu in alto e premi sul pulsante Account.
Nella nuova finestra aperta, clicca sul pulsante + presente in basso a sinistra e seleziona l’opzione Nuovo account dal menu che compare, dopodiché digita il nuovo indirizzo email da configurare nel campo nomeutente@provider.com, premi sul pulsante Continua e ripeti quanto descritto nei paragrafi precedenti.

Configurare Outlook su smartphone e tablet

Per configurare Outlook su smartphone e tablet e gestire le tue email ovunque tu sia, puoi scaricare l’applicazione gratuita Microsoft Outlook per dispositivi Android e iOS.
Per Windows 10 Mobile, invece, l’applicazione è già installata di serie e si chiama semplicemente Posta.
Al suo primo avvio, potrai configurare il tuo indirizzo email con semplicità.
Come?
Te lo spiego subito.

Android

IMMAGINE QUI 4

Dopo aver scaricato l’applicazione di Outlook dal Play Store, avviala premendo sulla sua icona (un quadrato blu e una busta) presente in home screen del tuo dispositivo.
Pigia, quindi, sul pulsante Inizia, inserisci il tuo indirizzo email nel campo Indirizzo email e fai tap sul pulsante Continua.

Outlook cercherà di capire in automatico qual è il provider del tuo indirizzo email e, successivamente, avvierà la configurazione automatica.
Tutto quello che dovrai fare è inserire i dati richiesti e attendere il completamente della configurazione di Outlook.

Se, invece, il tuo indirizzo email non viene configurato automaticamente, fai tap sulla voce Imposta account manualmente e seleziona il provider utilizzato premendo su una delle voci disponibili tra Office 365, Outlook.com, Exchange, Yahoo, iCloud e Google.
Se, invece, preferisci la configurazione manuale, premi sulla voce IMAP, assicurati che l’indirizzo email visualizzato sia corretto e, se lo desideri, inserisci il nome e la descrizione da attribuire all’account nei campi Nome visualizzato e Descrizione.

Adesso, sposta la levetta accanto alla voce Impostazioni avanzate da OFF a ON e inserisci i dati richiesti nei campi Nome host IMAP, Nome utente IMAP, Password IMAP, Nome host SMTP, Nome utente SMTP e Password SMTP relativi al Server posta in arrivo IMAP e al Server posta in uscita SMTP del provider utilizzato.
Pigia, quindi, sul pulsante ✓ in alto a destra per avviare la connessione al server e completare la configurazione.

Per aggiungere un nuovo account, fai tap sul pulsante , premi sull’icona della rotella d’ingranaggio e seleziona l’opzione Aggiungi account.

iOS

IMMAGINE QUI 5

Devi sapere che la procedura di configurazione di Outlook sul tuo iPhone/iPad è pressoché identica a quanto descritto per Android nel paragrafo precedente.
Dopo aver scaricato l’app dall’App Store, avviala e, nella prima schermata proposta, inserisci il tuo indirizzo email nel campo Indirizzo email e fai tap sul pulsante Aggiungi account.
Attendi, quindi, che Outlook riconosca il provider associato alla tua email e segui la procedura guidata di configurazione inserendo i dati richiesti.

Se, invece, il provider non viene riconosciuto in automatico, premi sul pulsante Imposta l’account manualmente e, nella schermata successiva, seleziona il tuo provider di posta elettronica premendo su una delle opzioni tra Office 365, Outlook.com, Exchange, Yahoo! Mail, iCloud e Google.

Se il provider utilizzato non è tra quelli elencati, fai tap sulla voce IMAP presente sotto l’opzione Avanzato per procedere con la configurazione manuale del tuo account.
Inserisci, quindi, i dati richiesti nei campi Indirizzo emailPassword e, se lo desideri, anche nei campi Nome visualizzato e Descrizione, dopodiché premi sul pulsante Accedi per procedere con la connessione al server.

In caso di errori, procedi con l’inserimento dei dati relativi al Server posta in arrivo IMAP e al Server posta in uscita IMAP, spostando prima la levetta accanto alla voce Usa impostazioni avanzate da OFF a ON.
Pigia, quindi, sul pulsante Accedi per completare la configurazione e sul pulsante Più tardi per accedere alle tue email.

Devi sapere che puoi aggiungere un nuovo account in qualsiasi momento:
per procedere, fai tap sul pulsante ≡ presente in alto a sinistra e premi sull’icona del + e una busta, dopodiché inserisci il nuovo indirizzo email nel campo Indirizzo email, premi sul pulsante Aggiungi account e ripeti quanto descritto nei paragrafi precedenti.

Come accedere a Outlook da browser

IMMAGINE QUI 6

Devi sapere che è anche possibile accedere a Outlook da browser, per consultare e gestire la tua casella di posta elettronica email senza installare alcun programma sul tuo computer e senza imbattersi in configurazioni varie.
Tale opzione, però, è esclusivamente rivolta agli utenti in possesso di un account Microsoft.

Tutto quello che devi fare è avviare il browser che utilizzi solitamente per navigare su Internet e collegarti al sito ufficiale di Outlook.
Pigia, quindi, sul pulsante Accedi, inserisci il tuo indirizzo email nel campo Email, telefono o Skype e clicca sul pulsante Avanti, dopodiché digita la password nell’apposito campo di testo, premi sul pulsante Accedi e il gioco è fatto.

Se, invece, stai leggendo questa guida a titolo informativo e non hai ancora un account Outlook, collegati al sito Web del provider in questione, premi sul pulsante Crea account gratuito e segui le indicazioni che ti ho fornito nella mia guida su come creare account Outlook.

Come configurare un indirizzo Outlook

IMMAGINE QUI 7

Concludo questa guida indicandoti i dati necessari e la procedura per configurare un indirizzo Outlook mediante un client di posta tradizionale.

  • Mozilla Thunderbird (Windows/macOS):
    fai clic sul pulsante  in alto a destra, seleziona l’opzione Nuovo messaggio dal menu che compare e clicca sulla voce Crea un nuovo account email.
  • Posta (Windows):
    clicca sulla voce Impostazioni, seleziona l’opzione Gestisci account dal menu che compare e clicca sulla voce Aggiungi account.
    Nella nuova finestra aperta, seleziona Outlook.com e inserisci i tuoi dati di accesso.
  • Mail (macOS): fai clic sulla voce Mail nel menu in alto e seleziona l’opzione Preferenze dal menu che compare.
    Nella nuova finestra aperta, fai clic sul pulsante + presente in basso a sinistra per aggiungere un nuovo account e seleziona il provider di tuo interesse (Exchange per la configurazione automatica di un indirizzo Outlook o Altro account Mail per la configurazione manuale).
  • Microsoft Outlook (Windows/macOS):
    seleziona la voce File in alto a sinistra, clicca sulla voce Aggiungi account, inserisci l’indirizzo email e premi sul pulsante Continua.

Così facendo, il tuo account dovrebbe essere configurato in maniera automatica.
Se così non fosse, procedi con la configurazione tramite il protocollo IMAP inserendo i dati che ti elenco di seguito e relativi alla configurazione per gli indirizzi email di Outlook.

  • Server della posta in arrivo IMAP:
    imap-mail.outlook.com
  • Porta IMAP:
    993
  • Crittografia IMAP (SSL/TLS):
    TLS
  • Server della posta in arrivo SMTP:
    smtp-mail.outlook.com
  • Porta SMTP:
    587
  • Crittografia SMTP:
    STARTTLS
  • Server della posta in arrivo POP:
    pop-mail.outlook.com
  • Porta POP:
    995
  • Crittografia POP (SSL/TLS):
    TLS

come condividere calendario outlook

come condividere calendario outlook

Hai memorizzato in Outlook tutte le attività da svolgere nei prossimi mesi e, per tale motivo, hai la necessità di condividere il calendario che hai creato con altri utenti, in modo che possano anch’essi avere i promemoria su tutti gli eventi e gli appuntamenti in programma.
Il problema è che, nonostante tutti i tuoi tentativi, non sei riuscito a raggiungere il tuo scopo.
Hai dunque aperti Google alla ricerca di una soluzione al problema e sei finito su questa mia guida.

Le cose stanno in questo modo, dico bene?
Allora sappi che non devi in nessun modo preoccuparti, perché ci sono qui io a darti una mano! Nella guida di oggi, infatti, ti spiegherò come condividere il calendario di Outlook con altri utenti, utilizzando il client desktop del celebre software Microsoft per Windows e macOS.
Dopodiché ti dirò come effettuare quest’operazione anche tramite le app di Outlook per Android e iOS e la piattaforma Web Outlook.com.
Infine, nel caso in cui avessi la necessità di migrare un calendario da Outlook a Google Calendar, ti spiegherò come effettuare questa semplice operazione.

Come dici?
Sei impaziente di leggere i suggerimenti che ho preparato per te?
Allora non perdere altro tempo e rimboccati subito le maniche:
quello che devi fare è semplicemente sederti comodo e dedicarmi qualche minuto del tuo tempo, affinché tu possa leggere e mettere in pratica le procedure che troverai nei prossimi capitoli.
A me non resta altro che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un buon lavoro!

Indice

  • Come condividere calendario da Microsoft Outlook
    • Condividere calendario Outlook da Windows
    • Condividere calendario outlook da Mac
  • Come condividere calendario Outlook su Android
  • Come condividere calendario Outlook su iPhone
  • Come condividere calendario da Outlook.com
  • Condividere calendario Outlook su Google Calendar

Come condividere calendario da Microsoft Outlook

Microsoft Outlook è un di posta elettronica per PC incluso nella suite Office.
Permette anche di gestire il calendario dei propri appuntamenti ed eventi, con la possibilità di condividerlo con altri utenti.
A tal proposito, nei prossimi capitoli di questa guida, ti illustrerò come effettuare quest’operazione utilizzando le più recenti versioni di Outlook per Windows e macOS.

Condividere calendario Outlook da Windows

IMMAGINE QUI 1

Per condividere il calendario di Outlook da Windows, apri il programma in questione, fai clic sull’icona di un calendario che trovi nell’angolo in basso a sinistra, nella barra laterale, e ti verrà mostrato il calendario suddiviso per mesi e settimane, con tutti i tuoi appuntamenti.
Per condividerlo con altri utenti, hai diverse scelte, che dipendono se il destinatario fa parte dell’organizzazione (Microsoft Exchange) oppure è un utente esterno.

Nel primo caso, fai clic con il tasto destro del mouse sul calendario da condividere, che trovi nella barra laterale di sinistra, e seleziona le voci Condividi > Condividi calendario dal menu contestuale.
Nella schermata che ti viene mostrata, utilizza il campo di testo A per indicare l’indirizzo email del destinatario.
Personalizza poi le altre opzioni di invio, aggiungendo ad esempio un messaggio per il destinatario, e premi poi il tasto Invia.

IMMAGINE QUI 2

In alternativa, fai clic con il tasto destro del mouse sul calendario e seleziona le voci Condividi > Autorizzazioni calendario.
Nella schermata che ti viene mostrata, premi il tasto Aggiungi e seleziona il membro dell’organizzazione dall’elenco, facendo clic prima su Aggiungi e poi su OK.
Imposta, quindi, i livelli di autorizzazione aiutandoti con l’apposito menu a tendina o selezionando le diverse voci che ti vengono mostrate.
Quando hai finito, premi il tasto OK per completare l’operazione.

IMMAGINE QUI 3

Per condividere un calendario con utente esterno, invece, sulla barra laterale, fai clic con il tasto destro su un calendario e seleziona le voci Condividi > Invia calendario tramite posta elettronica dal menu contestuale.
Nel riquadro che visualizzi, utilizza poi le opzioni a schermo per personalizzare l’intervallo di date e la tipologia di informazioni che il destinatario può visualizzare.
Premi poi su OK, inserisci l’indirizzo email del destinatario nel campo A e premi sul tasto Invia, per condividere il calendario.

Condividere calendario outlook da Mac

IMMAGINE QUI 4

Se stai utilizzando Microsoft Outlook su un Mac, puoi condividere un calendario soltanto tramite i membri della tua organizzazione (Microsoft Exchange).

Per effettuare quest’operazione, avvia innanzitutto Outlook tramite la sua icona presente nel Launchpad e, nella sua schermata principale, fai clic sull’icona del calendario, situata nell’angolo in basso a sinistra.
A questo punto, tramite la barra laterale, individua il calendario che vuoi condividere e fai clic con il tasto destro del mouse su di esso.

Nel menu contestuale che ti viene mostrato, seleziona la voce Autorizzazioni condivisione e, nel pannello a schermo, premi il tasto Aggiungi utente.
Seleziona quindi il destinatario dall’elenco che ti viene mostrato e imposta i livelli di autorizzazione tramite l’apposito menu a tendina o utilizzando i parametri sottostanti.
Premi, infine, il tasto OK per confermare la condivisione del calendario con l’utente da te selezionato.

Come condividere calendario Outlook su Android

IMMAGINE QUI 5

Tramite l’app di Microsoft Outlook disponibile gratuitamente su Android, è possibile gestire la posta elettronica, ma anche il calendario con tutti gli appuntamenti.

Nel caso in cui fossi interessato a condividere un calendario con uno o più utenti, quello che devi fare, è avviare l’app di Outlook (tramite la sua icona situata in home screen), premere sull’icona del calendario situata nell’angolo in basso a destra, premere sull’icona , che trovi in alto a sinistra e selezionare l’icona con l’ingranaggio che trovi a fianco al calendario che vuoi condividere.

A questo punto, premi sul tasto Aggiungi persone e inserisci, nell’apposito campo di testo, l’indirizzo email della persona con la quale vuoi condividere il tuo calendario.
Fatto ciò, premi sull’icona ▶, collocata in alto a destra, e premi sul indirizzo email, per impostare le autorizzazioni (Può visualizzare o Può modificare).
Per concludere, fai tap sull’icona , che trovi in alto a destra, e il calendario verrà condiviso con il destinatario.

Come condividere calendario Outlook su iPhone

IMMAGINE QUI 6

Il calendario di Outlook si può gestire anche tramite l’app ufficiale di Microsoft Outlook per iPhone iPad.
Quest’operazione è possibile avviando l’app in questione e selezionando la scheda Calendario, tramite l’apposita icona situata in basso a destra.

Dopo aver visualizzato la schermata principale del calendario di Outlook, fai quindi tap sull’icona del profilo, situata in alto a sinistra, e premi sull’icona dell’ingranaggio, che trovi a fianco al calendario che vuoi condividere.

Adesso, premi sul tasto Aggiungi persone e digita l’indirizzo email della persona con la quale vuoi condividere il calendario.
Premi quindi il tasto e seleziona un utente per impostare il suo livello di autorizzazioni, a scelta tra la sola visualizzazione oppure la modifica delle informazioni presenti nel calendario.

Infine, premi sull’icona , per confermare la procedura di condivisione del calendario, e il gioco è fatto.

Come condividere calendario da Outlook.com

IMMAGINE QUI 7

Se non vuoi o non puoi utilizzare il software Microsoft Outlook per Windows e macOS oppure l’app di Outlook per Android e iOS, puoi condividere un calendario di Outlook tramite la piattaforma Web Outlook.com.

Quello che devi fare è raggiungere il sito Web di Outlook.com ed effettuare l’accesso con il tuo account Microsoft.
Nella schermata di Outlook, fai quindi clic sull’icona del calendario che trovi nell’angolo in basso a destra e, nella nuova sezione visualizzata, individua il calendario che vuoi condividere, tramite il pannello laterale.

Quando l’avrai individuato, posiziona il mouse su di esso e premi sull’icona (…), che trovi al suo fianco.
Nel riquadro che ti viene mostrato, seleziona la voce Condivisione e autorizzazioni e digita l’indirizzo email della persona con la quale vuoi condividere il calendario, nell’apposita casella di testo del pannello visualizzato.

Fatto ciò, imposta la tipologia di autorizzazioni da attribuire all’utente, tramite l’apposito menu a tendina, e premi poi sul tasto Condividi, per confermare la condivisione del calendario con l’utente da te indicato.

Condividere calendario Outlook su Google Calendar

IMMAGINE QUI 8

Nel caso in cui volessi condividere il calendario di Outlook con Google Calendar, magari perché vuoi migrare tutti i tuoi appuntamenti da un servizio a un altro, puoi effettuare quest’operazione tramite il client desktop Microsoft Outlook per Windows, che esporta i calendari nel formato standard ICS.
La versione per macOS esporta i calendari nel solo formato OLM, non supportato da Google Calendar, quindi non è adatta all scopo.

Per prima cosa, dunque, avvia Outlook su Windows e, nella sua schermata principale, fai clic sull’icona del calendario che trovi in basso a sinistra.
Fatto ciò, premi sulle voci File > Salva calendario, nel menu in alto, e seleziona la cartella di destinazione nella quale esportare il calendario di Outlook.
Premi poi il tasto Altre opzioni per selezionare l’intervallo di date da esportare e fai clic su Salva, per confermare il salvataggio.

IMMAGINE QUI 9

A questo punto, non devi far altro che accedere a Google Calendar ed effettuare l’accesso con il tuo account Google.
Nella schermata principale di Google Calendar, premi sull’icona +, che trovi a fianco alla dicitura Altri calendari, nella barra laterale di sinistra, scegli l’opzione Importa nel riquadro che visualizzi e premi poi il tasto Seleziona il file dal computer, per individuare il file del calendario di Outlook precedentemente esportato sul PC.

Premi, infine, il tasto Importa, per importare tutti dati del calendario di Outlook su Google Calendar e il gioco è fatto.
È stato facile, vero?

come cambiare password outlook

come cambiare password outlook

In un’epoca in cui la sicurezza informatica viene prima di ogni altra cosa, prestare particolare attenzione alle password scelte per effettuare l’accesso ai propri account di posta elettronica, evitando che risultino di semplice individuazione, è sicuramente molto importante.
Ben consapevole della cosa hai quindi deciso di intervenire sul tuo account Outlook, andando a modificare la password ad esso associata.
Tuttavia se in questo momento stai leggendo questa guida molto probabilmente è perché hai riscontrato qualche difficoltà nel farlo.
Se le cose stanno davvero in questo modo e se ti interessa quindi scoprire che cosa bisogna fare per poter cambiare la password di Outlook non temere, puoi contare sul mio appoggio.

Nelle seguenti righe andrò infatti ad illustrarti la procedura completa che bisogna effettuare per poter cambiare la password del servizio di posta elettronica di Microsoft.
Anche se al momento non sei riuscito da solo nel tuo intento ci tengo però a specificare il fatto che, contrariamente alle apparenze, farlo è decisamente semplice.
Basta solo avere un minimo di pazienza e di attenzione, nient’altro.

Se vuoi dunque scoprire quali sono i passaggi che bisogna effettuare per riuscirci ti suggerisco di metterti comodo, di prenderti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti sui passaggi che sto per indicarti.
Sei pronto per iniziare?
Sì?
Benissimo! Allora mettiti seduto bello comodo perché sto per iniziare.
Ti auguro una buona lettura!

Indice

  • Cambiare password Outlook
  • Recuperare password Outlook 
    • Metodo alternativo

Cambiare password Outlook

IMMAGINE QUI 1

La prima operazione che devi effettuare per poter cambiare la password di Outlook è quella di collegarti al sito internet del servizio di Web Mail di casa Microsoft che ha preso il posto di Hotmail e di Windows Live Mail.
Per fare ciò clicca innanzitutto sul link fornito, successivamente premi sul pulsante blu Accedi. Adesso compila i campi visualizzati, immettendo il tuo indirizzo di posta elettronica e la password ad esso associata, premendo su Avanti e Accedi, quando richiesto.

Attendi qualche istante, affinché venga caricata la tua casella di posta elettronica, dopodiché premi sulla tua immagine del profilo in alto a destra e, nel menu visualizzato, fai clic su Modifica profilo.
Nella successiva schermata, premi poi sulla dicitura Sicurezza situata in alto e fai, infine, clic sulla voce Cambia password.

Procedi ora andando a digitare la vecchia password e la nuova password che vuoi usare per il tuo account Outlook nei campi Password correnteNuova password e Conferma la password, dopodiché fai clic sul pulsante Salva in fondo alla pagina per completare la procedura.
Facile, vero?

Recuperare password Outlook

Nel caso in cui tu voglia cambiare la password del tuo indirizzo di posta elettronica Outlook, ma non hai modo di accedere al tuo account, magari perché non ricordi la chiave d’accesso attuale o perché ti è stata rubata, devi invece attenerti alla procedura che ti indico qui di seguito e di cui ti ho parlato anche nella mia guida su come recuperare password Hotmail.

In quest’ultimo caso tieni presente che, onde evitare che la password possa essere modificata da terzi, Microsoft adotta un sistema di protezione dei dati che prevede l’invio di un metodo di autenticazione.
Per il recupero della password ti verrà quindi richiesto di confermare la tua identità, digitando un codice di sicurezza ricevuto su un altro account email o su un numero di cellulare associato al tuo indirizzo di posta elettronica.

Per poter ottenere tale codice e, quindi per poter cambiare la password Outlook, collegati alla pagina iniziale del servizio di posta elettronica e premi sul pulsante Accedi che puoi vedere al centro dello schermo. Inserisci quindi il tuo indirizzo email nel campo di testo che ti viene mostrato e fai clic su Avanti per proseguire.
Dopodiché premi sul collegamento Ho dimenticato la password.
Assicurati adesso che l’indirizzo email per il quale vuoi eseguire il reset della password sia corretto e premi di nuovo su Avanti per continuare.

IMMAGINE QUI 2

Adesso devi verificare la tua identità attraverso una delle opzioni di autenticazione che ti vengono mostrate, facendo clic sulla voce Usa un’opzione di verifica diversa.
Tra le scelte a tua disposizione vi è quella che serve per effettuare il recupero della password, attraverso un codice di sicurezza inviato a un indirizzo email alternativo o via SMS.

Quindi, se per esempio hai fornito un indirizzo di posta elettronica alternativo collegato ad Outlook, spunta la casella corrispondente alla voce Invia e-mail a nome***@gmail.it dove al posto di nome***@gmail.it trovi il tuo indirizzo di posta elettronica alternativo. Successivamente, conferma l’indirizzo email, digitando il nome dello stesso.
Adesso fai clic su Avanti e, infine, premi sul pulsante Invia il codice.

IMMAGINE QUI 3

Controlla quindi  la tua casella di posta elettronica alternativa, per effettuare il recupero della password.
Accedendo alla sezione Posta in arrivo o Inbox dovresti trovare un messaggio da parte di Microsoft che contiene il codice indispensabile per cambiare la password del tuo account Outlook.

Prendi nota del codice ricevuto e poi digitalo nel modulo Immetti il Codice collocato sotto la voce Verifica la tua identità visibile nella pagina del sito Web Microsoft per cambiare la password di Outlook, e premi poi su Avanti.

Se hai attivato la verifica in due passaggi sul tuo account dovrai inoltre fornire un secondo metodo di verifica della tua identità.
Ti verrà quindi chiesto di confermare la tua identità con un ulteriore codice di sicurezza inviato, per esempio, in un‘app di autenticazione (es. Microsoft Authenticator per Android e iOS) su un cellulare o su un indirizzo email alternativo.

Una volta verificata la tua identità, digita la nuova password che vuoi usare per il tuo account Outlook nei campi Nuova password e Conferma la password, poi fai clic sul pulsante Avanti in fondo alla pagina, per portare a termine la procedura.

Metodo alternativo

Se vuoi cambiare la password del tuo indirizzo email Outlook, senza dover ricorrere all’indirizzo di posta elettronica alternativo, all’invio di un SMS al numero di cellulare collegato allo stesso o tramite un codice ricevuto in un’app di autenticazione, devi invece spuntare la casella Non ho alcuna di queste info, in corrispondenza della schermata Dobbiamo verificare la tua identità.
Fatto ciò, premi su Avanti, per proseguire.

IMMAGINE QUI 4

Nella schermata che a questo punto ti viene mostrata, indica un indirizzo e-mail alternativo al quale puoi accedere, in modo da ottenere il codice di sicurezza.
Fatto ciò digita i caratteri che ti vengono mostrati, per superare il captcha, e premi su Avanti.

Nel giro di pochi istanti riceverai un’email nella quale ti verrà indicato il codice di sicurezza necessario per cambiare password di Outlook.
Appunta il codice e poi digitalo nell’apposito campo che visualizzi nella finestra del tuo browser web e premi poi su Verifica.